24 maggio 2009

Bertagnolli solitario a Faenza, Menchov rimane in rosa

print-icon
ber

Leonardo Bertagnolli vince. Denis Menchov resta sereno in rosa anche dopo la quindicesima tappa

Nella quindicesima tappa non riesce l'attacco di Basso e compagni. Il ciclista della Diquigiovanni taglia il traguardo senza patemi, tutto solo, dopo 100 km di fuga. Il russo mantiene la leadership della classifica generale

COMMENTA NEL FORUM DEL CICLISMO

Nella quindicesima tappa, da Forlì a Faenza (161 km), vince per distacco Leonardo Bertagnolli. Non riesce l'attacco di Ivan Basso e Denis Menchov rimane in rosa. Dopo oltre 100 km di fuga, Bertagnolli la spunta meritatamente sul suggestivo traguardo di piazza del Popolo, a Faenza, precedendo il belga Serge Pauwels (2°), il danese Glenn Bak (3°), gli italiani Marco Pinotti (4°) e Marco Marzano (5°). Tappa, come detto, che non sposta nulla in testa alla classifica generale, con il russo Menchov (Rabobank) sempre in maglia rosa e sempre con 34" di vantaggio su su Danilo Di Luca (Lpr) e 43" sullo statunitense Levi leipheimer (Astana).

Dopo i ripetuti annunci, la Liquigas ha deciso di attaccare la maglia rosa di Denis Menchov, ma l'azione di Ivan Basso non ha sortito gli effetti sperati e il russo ha archiviato positivamente un'altra frazione sulla carta insidiosa. "Il risultato non è soddisfacente, ma attaccare è quello che dovevo fare- le parole di Basso- bisogna provare tutti i giorni per trovare il momento giusto, non c'è altra soluzione. Se mi avessero seguito anche altri? Non so, ognuno fa la sua corsa. Io penso a me stesso".

La gara dei big si è accesa a una cinquantina di chilometri dall'arrivo, con la Liquigas che è passata in testa al gruppo a dettare i ritmi. Sulla salita di Monte Casale c'è stata una prima accelerazione di Basso, tanto per vedere la reazione dei rivali, e un secondo affondo più convinto, che ha fatto vacillare quasi tutti. Solo Stefano Garzelli è stato  capace di seguire la maglia rosa 2006, mentre gli altri uomini di classifica sono rimasti senza compagni di squadra. In breve, Basso e Garzelli hanno guadagnato poco più di
un minuto, vantaggio rimasto intatto al passaggio sul Monte Trebbio. Lunedì frazione attesissima: 237 chilometri con nel finale il Monte Nerone, il Monte Catria e l'arrivo in salita sul Monte Petrano. Forse l'ultima possibilità di infrangere il sogno rosa di Menchov.

Ordine d'arrivo della quindicesima tappa, Forlì-Faenza di 161 km:
1. LEONARDO BERTAGNOLLI (DIQUIGIOVANNI-ANDRONI) in 4h18'34" alla media di 37,359 km/h;
2. Pauwels (Bel) a 54";
3. PINOTTI st;
4. Bak (Dan) st;
5. MARZANO a 56";
6. Grivko (Ucr) a 1'27";
7. FACCI a 1'49";
8. Valjavec (Slo) a 1'51";
9. Vorganov (Rus) st;
10. Seeldrayers (Bel) a 1'56";
11. Loevkvist (Sve) st;
14. DI LUCA st;
15. Rogers (Aus) st;
16. Menchov (Rus) st;
17. GARZELLI st;
18. BASSO st;
19. Lepiheimer (Usa) st;
21. PELLIZOTTI st;
22. Sastre (Spa) st;
26. Armstrong a 2'56";
27. CUNEGO st;
56. SIMONI a 17'59".

Tutti i siti Sky