Caricamento in corso...
24 maggio 2009

Bertagnolli: stavo benone. E Di Luca: ho disinnescato Basso

print-icon
ber

Leonardo Bertagnolli stappa meritatamente lo champagne dopo la fuga e la vittoria di tappa a Faenza

Il vincitore della quindicesima tappa: quando fa così caldo sono sempre brillante, soprattutto in salita. E l'abruzzese spiega: Ivan ha fatto un bell'attacco, complimenti. Quick Step e Caisse d'Epargne mi hanno dato una bella mano...

COMMENTA NEL FORUM DEL CICLISMO

Bertagnolli spiega semplicemente così la sua vittoria di tappa a Faenza. Al termine di una fuga durata la bellezza di 100 km. “Stavo bene, anche perché quando fa così caldo sono sempre brillante, soprattutto in salita. Alla fine avevo i crampi, ma ci tenevo troppo a vincere".

Di Luca ha dato una scossa al gruppetto degli inseguitori e, anche grazie al lavoro di uomini estranei alla lotta per la vetta della generale, la fuga di Basso è stata annullata. Dei grandi solo Simoni è andato alla deriva. "Ivan ha fatto un bell'attacco, complimenti- ha detto Di Luca- noi abbiamo reagito bene, anche perché mancava molto al traguardo. Quick Step e Caisse d'Epargne hanno dato una mano sia a me che a Menchov, è vero. Ma le amicizie sono normali e si fanno strada facendo. Lunedì? Tappa importantissima, vedremo cosa si può fare".

Tutti i siti Sky