Caricamento in corso...
29 maggio 2009

Di Luca-Menchov concordi: ''Si decide tutto a Roma''

print-icon
dic

Danilo Di Luca e Denis Menchov, due giorni alla resa dei conti

L'abruzzese non molla: "Sono stanco, ci ho provato, va bene così. Domani è un arrivo importante, poi vediamo la crono''. Menchov lo appoggia: ''Fino all'ultimo arrivo non si può dire nulla, ci stiamo giocando questo Giro per pochi secondi''

"Ci ho provato in tutti i modi ma non sono riuscito a staccarlo. Per adesso il favorito è lui perchè è ancora davanti". Danilo Di Luca non si arrende, ma dopo la tappa del Giro sul Vesuvio vede sempre più improbabile una rimonta sulla maglia rosa Denis Menchov. L'abruzzese è staccato 18" dal russo nella classifica generale. "Domani è un arrivo importante, ma solo per l'abbuono. Poi vediamo la crono di Roma", dice Di Luca ai microfoni Rai. "Sono stanco, ci ho provato, va bene così. Sono soddisfatto, domani è un altro giorno", conclude Di Luca.

Denis Menchov sembra ormai destinato a vincere il Giro d'Italia del Centenario ma il russo della Rabobank si mantiene prudente dopo la diciannovesima tappa. "Bisogna rispettare avversari che stanno facendo un ottimo lavoro, fino all'ultimo arrivo a Roma non si può dire nulla", ha detto Menchov, che dalla sua parte ha anche la cronometro conclusiva a Roma. Sull'abruzzese della Lpr, Menchov ha detto: "Non so se è nervoso, ma penso che un po' sia normale perché siamo molto vicini, ci stiamo giocando questo Giro per pochi secondi. Io ovviamente -ha aggiunto- ho una situazione privilegiata perché sono in vantaggio".

Tutti i siti Sky