Caricamento in corso...
31 maggio 2009

Di Luca si arrende, Menchov troppo forte: il Giro è suo

print-icon
men

Menchov può festeggiare: il Giro d'Italia 2009 è suo

L'abruzzese della Lpr tenta l'impresa nella conclusiva cronometro di Roma, ma non basta. Il russo della Rabobank, nonostante una clamorosa caduta nel finale, giunge al traguardo davanti all'italiano e chiude con 41'' di vantaggio in classifica generale

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

Denis Menchov ha vinto il Giro d'Italia del Centenario, conclusosi oggi con la ventunesima tappa, una cronometro individuale di 14,4 chilometri sulle strade del centro storico di Roma. Il 31enne campione della Rabobank, che in carriera vanta anche due Vuelta, è il terzo russo a portare in patria la maglia rosa dopo Eugeni Berzin (1994) e Pavel Tonkov (1996). Menchov succede nell'albo d'oro della corsa Rcs allo spagnolo Alberto Contador, quest'anno assente.

Menchov è riuscito nell'impresa nonostante sia caduto, nel finale, in un tratto rettilineo, tradito dai sampietrini viscidi per la pioggia. E' ripartito cambiando la bicicletta, senza rischiare la vittoria finale. Alle sue spalle, sul podio conclusivo, Danilo Di Luca (Lpr) e Franco Pellizotti (Liquigas). Menchov ha chiuso la frazione odierna in 19'06", complice una caduta a circa un chilometro dal traguardo. Il 31enne aveva il miglior parziale a 3 km dalla conclusione. Il successo nella crono è andato al lituano Ignatas Konovalovas (Cervelo), primo in 18'42". Nella classifica generale, Menchov ha preceduto di 41" Danilo Di Luca. Il corridore abruzzese della LPR oggi ha tagliato il traguardo al 17° posto in 19'27".

Denis Menchov è il terzo ciclista russo a vincere il Giro d'Italia. Il primo fu Evgeniy Berzin, che nel 1994 conquistò la maglia rosa con 2'51" su Marco Pantani e 3'23" su Miguel Indurain. Due anni dopo, nel 1996, fu Pavel Tonkov a imporsi con 2'43" su Enrico Zaina e 2'57" su Abraham Olano.

Questa la classifica dell'ultima tappa del Giro d'Italia, una cronometro individuale di 14,4 chilometri sulle strade di Roma:
1. Ignatas Konovalovas (Lit) in 18'42" alla media di 46,203 km/h;
2. Wiggins (Gbr) a 1";
3. Boasson Hagen (Nor) a 7";
4. Popovych (Ucr) a 11";
5. BRUSEGHIN a 16";
6. VISCONTI a 18";
7. Devenyns (Bel) a 20";
8. Tjallingii (Ola) a 21";
9. GARZELLI a 23";
10. Menchov (Rus) a 24";
17. DI LUCA a 45".

Tutti i siti Sky