29 giugno 2009

Mediterraneo: Magnini cede a Bernard ma è oro nella 4X200

print-icon
fil

Filippo Magnini si è dovuto inchinare ad Alain Bernard, ma il pesarese è parso in crescita

Il francese si conferma fortissimo e trionfa nei 100 sl in 47''83. Ma Pippo dimostra di essere in crescita ed è argento con 48''27 e si rifà con l'oro nella 4x200 maschile. Nel fioretto Valentina Vezzali ha conquistato l'oro superando Margherita Granbassi

Nuoto - Filippo Magnini ha conquistato la medaglia d'argento nella finale maschile dei 100 stile libero ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009. In una piscina all'aperto Magnini si piazzato secondo dietro al francese Alain Bernard, dominatore della gara per il podio con il tempo di 47"83 (nuovo record dei Giochi). Fuori dal podio Cristian Galenda, quarto dietro al bronzo algerino Nabil Kebbab. "Sono contento, da due giorni mi sentivo stanco invece è venuto fuori un ottimo tempo", ha commentato Magnini, secondo in 48"27: "Mi è dispiaciuto non avere visto nessuno nella vasca di ritorno, perché quando qualcuno ti attacca dai sempre qualcosa in più. Va bene così, sono contento. E' bene essere tornato ad alti livelli - ha aggiunto Magnini – dai campionati italiani ho lavorato tanto e sto nuotando bene. Devo aggiungere ancora la forma ottimale ma prima dei Mondiali ho ancora tre settimane. Alain è andato forte ma mi aspettavo qualcosa del genere. Ma non vedo avversari irraggiungibili".

Chiara Boggiatto ha ottenuto la medaglia d'argento nella finale dei 200 rana femminili. L'azzurra si è piazzata seconda in 2'26"84 dietro alla francese Coralie Dobral, oro con il nuovo record dei campionati (2'26"41). Bronzo per la greca Angelici Exarchou, terza in 2'29"05, mentre l'azzurra Ombretta Plos si è classificata settima in 2'31"53. Anche Edoardo Giorgetti ha ottenuto la medaglia d'argento nella finale maschile dei 200 rana. L'azzurro si è piazzato secondo dietro allo spagnolo Melquiades Alvarez Carabello in 2'09"69, ottenendo il terzo argento azzurro di questa giornata dopo quelli conquistati da Filippo Magnini nei 100 stile libero e da Chiara Boggiatto nei 200 rana femminili. Il greco Romanos Alyfantis si è classificato terzo davanti all'altro azzurro entrato in finale, Loris Facci.

Medaglia d'argento anche per Francesca Segat nei 400 misti, con il tempo di 4'42"27; la Segat è stata battuta dalla slovena Anja Klinar che ha fatto registrare il record della manifestazione con 4'39"48.

Medaglia d'argento per Luca Marin nei 400 misti. Marin, con il tempo di 4'13"58, è stato preceduto da tunisino Mellouli Oussama, che ha vinto con 4'10"53. Medaglia di bronzo per l'altro azzurro, Angelo Luca Dioli, con il tempo di 4'15"13.

La staffetta italiana maschile (Brembilla, Belotti, Maglia, Magnini) ha conquistato l'oro nella 4x200 stile libero con il tempo di 7'09"44, nuovo record dei Giochi. Secondo posto per la Francia, terza la Grecia. E' il primo oro azzurro conquistato dagli uomini del nuoto in questi Giochi.

Fioretto -
Il fioretto donne rimane una questione tutta "in famiglia" delle olimpioniche italiane: nella finale completamente azzurra dei Giochi del Mediterraneo, Valentina Vezzali ha conquistato l'oro superando Margherita  Granbassi. Nell'assalto sulla pedana del Pala Santa Maria di Pineto (Teramo), la Vezzali ha vinto la sfida con 12 stoccate contro 7.   

Tutti i siti Sky