Caricamento in corso...
17 luglio 2009

Mondiali nuoto, l'Italia dei 110 oggi inizia dalla Cagnotto

print-icon
atl

Tutta la rappresentativa azzurra dei Mondiali oggi al via, 110 atleti, 48 dei quali quelli delle gare di nuoto

Mai così numerosa la spedizione azzurra, merito dei 48 atleti del nuoto: via ai Mondiali di Roma con i tuffi, il portabandiera Massimiliano Rosolino. Il patron Malagò: abbiamo la Nazionale più forte di sempre. GUARDA L'INTERVISTA DI SKY SPORT24 A ROSOLINO

COSI' I MONDIALI DI ROMA IN TV SU SKY

In attesa della lode, l'Italia è già da 110: 110 saranno infatti gli azzurri impegnati ai Mondiali di Roma che cominciano oggi, tra nuoto, tuffi, pallanuoto, sincronizzato e acque libere. Una squadra mai così folta, merito soprattutto dei 48 azzurri del nuoto, guidati da Massimilano Rosolino, portabandiera alla cerimonia d'apertura. Rosolino porterà la bandiera che verrà poi consegnata al Presidente della Repubblica Napolitano da Federica Pellegrini. Dopo le foto senza veli su Vanity Fair, ieri la Regina del nuoto azzurro si è coperta addirittura con una sciarpa di pashmina, nonostante il caldo torrido, per proteggersi dall'aria condizionata.

L' italia che nuota se la dovrà vedere con gli squadroni australiani e americani, guidato quest'ultimo da Michael Phelps. Dopo gli 8 ori di Pechino, a Roma Phelps si accontenterebbe di cinque, anche perché a causa di un torcicollo ha rinunciato a sfidare Magnini e Bernard sui 100 stile libero.

Dal presunto torcicollo di Phelps alle torsioni vere dei tuffatori, i protagonisti della prima parte dei Mondiali, con Tania Cagnotto e l'inglesino Tom Daley a sfidare i cinesi. Nella prima gara in assoluto di Roma 2009 nel trampolino da un metro andranno a caccia di una medaglia Nicola Marconi e Cristopher Sacchin che nonostante un problema agli adduttori spera di ripetere l'impresa di due anni fa, quando a Melbourne riuscì a strappare un bronzo insperato.

Per vedere in acqua la Pellegrini, Rosolino, Magnini e la Filippi, così come Michael Phelps e gli altri protagonisti del nuoto bisognerà aspettare 10 giorni. L'inizio dei Mondiali di Roma sarà caratterizzato infatti dai tuffi di Tania Cagnotto. Ma la gara d'esordio toccherà agli uomini: Nicola Marconi e Cristopher Sacchi, andranno a caccia di una medaglia nel trampolino da un metro. Sacchin, bronzo nel 2007 a Melbourne anche se frenato da un problema agli adduttori vuole ripetere l'impresa di due anni fa.

E per fare il punto, su SKY Sport 24 il presidente del Comitato organizzatore, Giovanni Malagò, è stato intervistato da Fabio Guadagnini. Cosa si aspetta dagli atleti italiani? "Credo che questa nazionale italiana sia la più forte di sempre con le punte Pellegrini, Filippi e Magnini a livello individuale, con staffette 4x200 uomini, 4x200 donne e anche qualcosa che può succedere sulla 4x100 uomini. E poi ci sono 7-8 atleti che sicuramente andranno in finale". C’è qualche curiosità sulla cerimonia di apertura che ci vuole svelare? "La consegna della bandiera italiana da parte della Pellegrini al Presidente della Repubblica, una bellissima Alessia Marcuzzi che rappresenterà una sirena in un contesto artistico e scenografico molto particolare e poi, teniamoci qualche sorpresa!".

Tutti i siti Sky