24 luglio 2009

Alonso sale in sella: "Voglio un team con Contador"

print-icon
spo

Il pilota di F1 Fernando Alonso sogna un team di ciclismo con Alberto Contador

Il pilota spagnolo di F1 è sempre più convinto di voler lanciare una squadra di ciclismo e conta di avere fra i suoi atleti anche il connazionae e leader del Tour 2009. E oggi si corre la 19a tappa della Grande Boucle: 178 Km da Bourgoin-Jallieu-Aubenas

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

RIGUARDA LO SPECIALE GIRO D'ITALIA

COSI' IL TOUR IN DIRETTA SU SKY

TUTTE LE TAPPE DEL TOUR CON IL VIDEO

Lo spagnolo Fernando Alonso è sempre più convinto di voler lanciare una sua squadra di ciclismo e conta di avere fra i suoi atleti anche il connazionale Alberto Contador, l'attuale maglia gialla del Tour de France in forza al team kazako dell'Astana. Il due volte campione del mondo di Formula 1 della Renault, da ieri a Budapest per il Gran Premio d'Ungheria, ha però rivelato a Radio Montecarlo che i tempi per costruire una sua squadra per il prossimo anno sono troppo stretti e che quindi è più probabile lanciarla nel 2011. "Il ciclismo è uno sport che mi piace, mi piacerebbe avere un mio team ma non è una cosa semplice", ha detto Alonso. "Siamo già a luglio e pensare di poter essere pronti già per il prossimo anno mi sembra rischioso".

E Contador? Lanciato verso il secondo trionfo al Tour  (dopo quello del 2007), il ciclista spagnolo rappresenterebbe la stella della squadra di Alonso. "Ha ancora un anno di contratto con l'Astana, quindi ci sarebbe una possibilità per il 2011", ha confermato Alonso. "La mia squadra punterebbe ovviamente al Tour de France. Anche perché se lo vinci, poco importa se nelle altre corse arrivi solo decimo. Vincere il Tour è il sogno di ogni ciclista".

E oggi in programma la 19a tappa del Tour, la Bourgoin-Jallieu-Aubenas di 178 chilometri. E' considerata una frazione pianeggiante ma la presenza di tre Gran premi della montagna (due di quarta categoria nella prima parte e il terzo, il Col de l'Escrinet, di seconda) ne fanno comunque la classica tappa da fuga. L'arrivo è in piano, adatto ai velocisti che riusciranno a non staccarsi sui 787 metri del Col de l'Escrinet.

Tutti i siti Sky