Caricamento in corso...
01 settembre 2009

Us Open amaro per l'Italia, avanti solo Schiavone e Pennetta

print-icon
fra

Una delle poche superstiti all'ecatombe italiana agli Us Open, Francesca Schiavone (foto Ap)

Si fermano al primo turno Starace, Seppi, Bolelli e Camerin. Nessun problema per Francesca (6-1, 6-2 all'austriaca Yvonne Meusburger) e Flavia ( 6-0, 6-4 alla rumena Edina Gallovits). Bene Federer, le Williams e gli altri big

IL TABELLONE MASCHILE

IL TABELLONE FEMMINILE

Faticando un po' più del previsto, lo svizzero numero uno del mondo Roger Federer ha battuto in tre set lo statunitense Devin Britton e raggiunto il secondo turno del tabellone maschile degli US Open, quarta ed ultima prova stagionale del Grande Slam in corso sui campi in cemento del Billie Jean King National Tennis Center di Flushing Meadows (a New York). Federer ha avuto la meglio del diciottenne numero 1.370 del mondo con i parziali di 6-1, 6-3, 7-5 in un'ora e 28 minuti di gioco.

Bene le azzurre - Anche Flavia Pennetta si è qualificata per il secondo turno degli Us Open femminili. La tennista brindisina, testa di serie numero 10, ha regolato al debutto con un secco 6-0 6-4 la rumena Edina Gallovits in un'ora e dodici minuti di gioco. La ventisettenne azzurra, che nel 2008 ha raggiunto i quarti di finale a New York (quest'anno è nell'ottavo della russa Vera Zvonareva, testa di serie numero 7), al secondo turno troverà la vincente tra la bielorussa Olga Govortsova e l'indiana Sania Mirza.

Nessun problema nemmeno per la Schiavone, testa di serie 26, che ha battuto la qualificata austriaca Yvonne Meusburger  per 6-1, 6-2 in 1h23'. "Ci tenevo a giocare bene -commenta la  milanese - perché contro Yvonne ho un ricordo speciale, quello della mia prima vittoria nel circuito Wta nel torneo di Bad Gastein". La prossima avversaria della Schiavone sarà Stefanie Voegele.

E male gli azzurri - Debacle azzurra nel tabellone maschile. Dopo Potito Starace, anche Simone Bolelli e Andreas Seppi salutano al primo turno il cemento di Flushing Meadows. Il tennista bolognese ha retto due ore e sei minuti davanti al ceco Radek Stepanek, testa di serie numero 15, prima di cedere con un periodico 6-4. Ma non fa meglio il tennista altoatesino che, opposto al tedesco Philipp Kohlschreiber, 23esima forza del tabellone, cede 6-0, 6-4, 6-4 in meno di due ore.

Travolgente Roddick -
Per il resto, rimanendo al tabellone maschile, nessuna grossa sorpresa con uno dei favoriti, il beniamino di casa Andy Roddick, che debutta travolgendo 6-1, 6-4, 6-2 il tedesco Benjamin Phau mentre l'ex numero uno del mondo, Lleyton Hewitt, vincitore degli Us Open 2001 e finalista nel 2004, supera il brasiliano Thiago Alves 6-3, 6-0, 6-2. Bene anche Haas (7-5, 4-6, 7-6, 6-2 sul colombiano Halla) e Blake (6-1 6-4 7-5 allo spagnolo Ramirez Hidalgo).

Avanti anche Venus -
Dopo la sorella Serena, avanti anche Venus Williams. La statunitense, terza forza del seeding, fatica però più del previsto con la russa Vera Dushevina, tanto da trovarsi sotto di un set e 4-5 nel secondo. La Williams, che a Flushing Meadows ha trionfato nel 2000 e nel 2001, è poi riuscita a ribaltare la situazione chiudendo per 6-7(5), 7-5, 6-3. Subito fuori Jelena Dokic, sconfitta 6-3, 6-4 dalla belga Kirsten Flipkens, mentre si ripresenta in grande spolvero all'ultimo Slam della stagione Kim Clijsters, vincitrice nel 2005 e finalista due anni prima, che rifila un doppio 6-1 all'ucraina Viktoriya Kutuzova.

COMMENTA NEL FORUM ALTRI SPORT

Tutti i siti Sky