Caricamento in corso...
01 settembre 2009

Mohammed Alì in Irlanda: il Più Grande ritrova le sue radici

print-icon
Ali

Mohammed Alì mette ko Sonny Liston al Madison Square Garden

Centinaia di persone lo hanno accolto nella città irlandese di Ennis, luogo di nascita di Abe Grady, nonno dell'ex pugile. Il consiglio comunale nominerà Alì primo "uomo libero". GUARDA LA FOTOGALLERY

Centinaia di persone hanno accolto oggi Muhammad Alì nella città irlandese di Ennis, luogo di nascita di Abe Grady, nonno dell'ex pugile, "the Greatest", per tre volte nel corso della sua fantastica carriera sul tetto del mondo dei pesi massimi, il più grande sportivo di tutti i tempi.

I tifosi hanno adornato le vetrine dei negozi e le strade con i colori biancorossoblù della bandiera degli Stati Uniti e con i poster di Alì, che ha intrapreso per la prima volta nella sua vita questo sentimentale viaggio alla scoperta delle radici irlandesi della sua famiglia.

Il consiglio della città di Ennis nominerà Alì primo "uomo libero", una onorificenza cittadina. Abe Grady lasciò l'Irlanda per l'America negli anni '60 dell'ottocento e sposò una ex schiava. Una delle nipoti della coppia, Odessa Lee Grady Clay, sarebbe poi diventata la mamma di Alì. Da una ricerca genealogica, nel 2002 fu stabilita la discendenza irlandese dell'ex pugile, che oggi ha 67 anni, è malato di Parkinson e rappresenta il simbolo sportivo più ammirato del mondo.

Tutti i siti Sky