08 settembre 2009

Vuelta, allo sprint spunta Gerrans. Valverde sempre in testa

print-icon
val

Alejandro Valverde, leader della classifica

L'australiano della Cervelo vince la decima tappa da Alicante a Murcia. Il gruppo con la maglia oro dello spagnolo e con gli italiani Ivan Basso (Liquigas) e Damiano Cunego (Lampre) è giunto al traguardo a 3'42"

L'australiano Simon Gerrans (Cervelo) ha vinto la decima tappa della Vuelta di Spagna, 169 km con partenza da Alicante e arrivo a Murcia. Gerrans ha battuto allo sprint i tre compagni con i quali aveva condiviso l'ultima parte di una fuga che aveva inizialmente visto protagonisti diciannove ciclisti, con il canadese Ryder Hesjedal (Garmin) al secondo posto, a sua volta davanti al danese Jakob Fuglsang (Saxo Bank) e al kazako Alexander Vinokourov (Astana).

Il gruppo con la maglia oro dello spagnolo Alejandro Valverde (Caisse d'Epargne) e con gli italiani Ivan Basso (Liquigas) e Damiano Cunego (Lampre) è giunto al traguardo a 3'42". Immutato quindi il vantaggio di 7" di Valverde sul'australiano Cadel Evans (Silence-Lotto) in classifica generale, menter Basso è sempre quinto a 53" e Cunego settimo a 2'04".

Lo scorso 11 maggio Valverde, coinvolto nell'inchiesta antidoping spagnola Operacion Puerto, è stato squalificato per due anni dal Coni per le corse su territorio italiano: il corridore spagnolo si sarebbe sottoposto a trasfusione ematica, sulla base del confronto del Dna tra il campione di sangue prelevato durante la tappa italiana del Tour de France 2008 e quello contenuto in una delle sacche di sangue congelato ritrovate in possesso del famigerato medico spagnolo Eufemiano Fuentes. Basso è tornato alle gare lo scorso ottobre dopo avere scontato due anni di squalifica per il coinvolgimento in Operacion Puerto. Il trentunenne varesino ha chiuso al quinto posto l'ultimo Giro d'Italia.


Tutti i siti Sky