Caricamento in corso...
23 settembre 2009

Mondiali, Cantele è d'argento. Bobridge oro nella crono U23

print-icon
noe

L'azzurra Noemi Cantele, argento mondiale alle spalle dell'americana Kristin Armstrong

L'azzurra si piazza seconda nella crono donne, tra gli uomini Under 23 vince un australiano. "E' arrivato il momento degli azzurri": il ct dei professionisti, Ballerini, avverte gli stimoli giusti per puntare al suo quarto titolo consecutivo. IL PROGRAMMA

IL PROGRAMMA DEI MONDIALI DI CICLISMO

COMMENTA NEL FORUM DEL CICLISMO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT



Le prime medaglie -
Mondiali iniziati, prime medaglie. Noemi Cantele ha vinto la medaglia d'argento nella cronometro femminile ai mondiali che hanno preso il via stamani a Mendrisio, in Svizzera. L'azzurra si è dovuta arrendere solo alla statunitense Kristin Armstrong, già campionessa olimpica nel 2008. Terza l'austriaca Christiane Soeder, vicecampionessa del mondo nel 2008. La francese Jeannie Longo, prossima al suo 51esimo  compleanno, si è incredibilmente classificata al decimo posto. L'australiano Jack Bobridge ha vinto invece tra gli uomini il titolo mondiale a cronometro Under 23, il primo per l'appunto assegnato stamani. Bobridge, 20 anni, ha battuto il portoghese Nelson Oliveira, staccato di 18", e il tedesco Patrick Gretsch, di 27", al termine di un percorso di 33,2 km. Il detentore del titolo iridato, l'italiano Adriano Malori, è giunto quinto.

Le parole del ct Ballerini - "Sento finalmente l'adrenalina addosso per un grande obiettivo, ero stanco di seguire corse disputate da altri. E' arrivato finalmente il  momento degli azzurri". Franco Ballerini, commissario tecnico della Nazionale professionisti, avverte nel ritiro di Gazzada  (Varese) gli stimoli giusti per puntare al suo quarto titolo consecutivo. "Ho una squadra forte, con Cunego in grandissima condizione  e una serie di alternative interessanti - ha proseguito il  tecnico azzurro -. Domenica, a Mendrisio, c'è una gara  da vincere e il solo pensiero mi rende felice". Sulla scelta del ritiro varesino, per Ballerini sono stati determinanti due fattori: "Le strade, poco trafficate, sono le migliori per rifinire la preparazione. Con Garzelli, Basso e  Paolini, residenti in zona, e che qui si allenano abitualmente, ho tre guide sicure per il training di gruppo. E poi, nel 2006, preparammo qui la spedizione vincente di Salisburgo per la conquista del primo titolo mondiale in linea vinto da Paolo  Bettini".

L'ex corridore toscano, che ha annunciato il ritiro dall'attività un anno fa di questi tempi, alla vigilia della  prova iridato dei professionisti su strada a Varese, sarà l'assistente in ammiraglia del tecnico toscano nella gara di domenica prossima: "Mi sembrava strano non avere Paolo con noi. E' bello averlo qui, c'è grande aggregazione nel gruppo. Venerdì arriverà anche Alfredo Martini, è lui il vero  commissario tecnico. Con la sua grande esperienza, ogni volta che ci raggiunge ci dona sempre spunti utili e positivi. In questi giorni, raccolti gli appunti degli allenamenti, penso a tutte le sfumature trascurate durante l'anno, ma che adesso vanno percepite per fare risultato sul tracciato  svizzero", ha concluso Ballerini.

Il programma delle gare - Sono in tutto sei i titoli mondiali  che, da oggi a domenica, verranno assegnati a Mendrisio, sulle strade della Svizzera italiana. Ecco il dettaglio. Giovedì: ore 11.30-17, cronometro uomini Elite (49,8 km). Venerdì riposo. Prove in linea. Sabato 26: ore 9-12.30, gara in linea donne Elite (124,2 km). Ore 13.30-18, gara in linea uomini Under 23 (179,4 km). Domenica 27: ore 10.30-17.30, gara in linea uomini Elite, 262,2 km.

Ordine d'arrivo cronometro Under 23 (33,2 km)
1. Jack Bobridge (Aus) in 40'44" (media 48,887 km/h)
2. Nelson Oliveira (Por) a 18"
3. Patrick Gretsch (Ger) a 27"
4. Marcel Kittel (Ger) a 34"
5. Adriano Malori (Ita) a 36"
6. Alfredo Balloni (Ita) a 39"
7. Alex Dowsett (Gbr) a 43"
8. Blaz Jarc (Slo) a 59"
9. Rasmus Quaade (Dan) a 1'06"
18. Manuele Boaro (Ita) a 1'42".

Tutti i siti Sky