Caricamento in corso...
26 ottobre 2009

Vela, Soldini e D'Alì recuperano una posizione

print-icon
sol

La posizione di Giovanni Soldini dal sito della Solidaire du Chocolat

Giochi ancora aperti alla Solidaire du Chocolat: l'imbarcazione Telecom Italia è quarta in una enorme depressione: "Siamo a nord delle Azzorre, c'è un mare pazzesco e dobbiamo dormire per terra. S'è rotto il desalinizzatore, ma siamo riusciti a ripararlo"

Ancora tutto da giocare in questa prima edizione della Solidaire du Chocolat, la prima transoceanica in doppio dalla Francia al Messico. Continui i cambi di posizione tra i primi sei Class 40 (sui diciassette rimasti in gara) in classifica. Giovanni Soldini e Pietro D'Alì a bordo di Telecom Italia macinano miglia in mezzo all'ennesima depressione (la quarta dall'inizio della regata) e salgono in quarta posizione (rilevamento delle h 13 italiane), a 70,8 miglia dal primo, che si riconferma Initiatives-Novedia (De Lamotte-Hardy), a 16 miglia dal secondo, Cargill-MTTM (Seguin-Tripon) e a sole 13 miglia dal terzo, Mistral Loisirs (Bouchard-Krauss). Nella notte è avvenuto il sorpasso di Cheminees Poujoulat (Jourdren-Stamm) che si trova adesso in quinta posizione a 9 miglia da Telecom Italia.

Durissime le condizioni a bordo. "Siamo a nord delle Azzorre in una enorme depressione - racconta Soldini - Abbiamo un mare pazzesco, è impossibile stare sopra le cuccette, dobbiamo dormire per terra, sugli spi. E' veramente difficile restare attaccati alla barca. Siamo con due mani e fiocco ridotto, ci sono 35 nodi, 40-45 nei groppi. Per i colpi in barca ci sono esplose anche molte bottiglie d'acqua e dato che il desalinizzatore all'inizio ci dava problemi abbiamo temuto di rimanere senz'acqua. Per fortuna siamo riusciti a ripararlo e adesso siamo più tranquilli. Ma è una regata molto dura che non ci ha dato tregua fin dall'inizio. E' più di una settimana che affrontiamo di bolina una depressione dietro l'altra. Nelle prossime ore la situazione dovrebbe migliorare un po' ma ci prepariamo ad affrontare tra 24 ore la quinta depressione. Negli ultimi due giorni abbiamo recuperato parecchie miglia ma l'importante è adesso riuscire a posizionarci bene a ovest per poter attaccare meglio i nostri avversari".

Telecom Italia che insieme a Mistral Loisirs è il più a nord della flotta, dopo aver virato sta scendendo cercando di guadagnare il più possibile verso sud e uscire dalla depressione, lasciando sulla destra l'isola di Flores (la più a ovest delle Azzorre), come da regolamento di regata. Tra 24 ore un altro fronte, di nuovo vento da sud-ovest, di nuovo 30-35 nodi. Diversa la rotta di Initiatives-Novedia, Cargill-MTTM, Tieto Passion (e adesso anche di Cheminees Poujoulat) che hanno scelto di passare a sud delle Azzorre, seguiti dal grosso della flotta, forse per cercare di entrare prima negli alisei, anche se nelle prossime ore dovrebbero attraversare una zona con poco vento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM ALTRI SPORT

Tutti i siti Sky