Caricamento in corso...
11 novembre 2009

Doping, la Turchia conferma: Ayhan squalificata a vita

print-icon
spo

Ayhan Sureyya non correrà più: la corte arbitrale turca ha confermato la squalifica a vita

La Corte arbitrale turca per lo Sport ha confermato la squalifica inflitta nel gennaio dell'anno scorso dalla sua federazione alla mezzofondista campionessa d'Europa dei 1.500 metri a Monaco 2002: positiva a due controlli in tre anni

La Corte arbitrale turca per lo Sport (Cas) ha confermato la squalifica a vita inflitta nel gennaio dell'anno scorso dalla sua federazione alla mezzofondista turca Sureyya Ayhan, campionessa d'Europa dei 1.500 metri a Monaco nel 2002, per essere risultata positiva a due controlli antidoping in tre anni. Lo riferisce l'agenzia Anadolu secondo cui la Cas ha anche annullato la sospensione di due anni imposta dallo stesso organismo a Youcel Kop, marito e allenatore dell'atleta, per i fatti imputati alla moglie.

Ayhan, 30 anni, era risultata positiva al metandienone e allo stanozolo (steroide anabolizzante) dopo un esame eseguito nel settembre 2007 negli Stati Uniti, dove si stava preparando per le Olimpiadi di Pechino. Nel 2004 era stata già fermata due anni per aver tentato di sottrarsi a un test antidoping sostituendo la provetta contenente le sue urine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

ENTRA NEL FORUM ALTRI SPORT

Tutti i siti Sky