12 novembre 2009

Soldini secondo a Cuba: "Razioniamo acqua e viveri"

print-icon
sol

L'attuale posizione di Giovanni Soldini e Pietro d'Alì dal sito de La Solidaire du Chocolat

Alla Solidaire du Chocolat l'imbarcazione Telecom Italia mantiene la seconda posizione ed è al largo di Cuba: "Siamo tesi per la tenuta dello stallo. C'è mare contro, si sbatte molto e la legatura d'emergenza che abbiamo fatto non è sicura al 100%"

I velisti Giovanni Soldini e Pietro D'Alì a bordo di "Telecom Italia" hanno mantenuto la seconda posizione in un prolungato match race con "Cheminées Poujoulat", il Class 40 francese insieme al quale da più di dieci giorni navigano a non più di dieci miglia di distanza nella regata transoceanica Solidarire du Chocolat, dalla Francia al Messico. Dopo aver superato in poppa il canale tra la Giamaica e Cuba, la barca italiana naviga di bolina a ridosso di Cuba con vento sui 18-20 nodi. Condizioni che possono danneggiare la tenuta dello strallo (l'apparato che regge l'albero), riparato a bordo prima del passaggio di St Barth.

"Siamo un po' tesi - ha spiegato Soldini via satellitare - per la tenuta dello strallo. C'è mare contro, si sbatte parecchio, e la legatura d'emergenza che abbiamo fatto non è sicura al 100%. Per di più queste condizioni dovrebbero rimanere stabili per le prossime 24 ore. Poi il vento dovrebbe darci buono e girare da nord, nord est. A bordo - ha concluso - razioniamo i viveri: un po' di riso e cipolle e non tanta acqua da bere come vorremmo. Purtroppo non possiamo usare il desalinizzatore per un problema di energia". In testa alla regata c'è "Initiatives Novedia", seguito da "Telecom Italia" (a 122 miglia di distanza) e da "Cheminées Poujoulat" (a 134 miglia di distanza). La barca di Soldini ha ancora davanti 441 miglia prima dell'arrivo a Progreso, nello Yucatan. L'arrivo è previsto nella notte fra sabato e domenica.

COMMENTA NEL FORUM ALTRI SPORT

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky