16 gennaio 2010

Sci, a Wengen vince Janka. Quanta paura per Gruber

print-icon
car

Il promettente svizzero Carlo Janka, leader della classifica mondiale

Lo svizzero si impone nella storica gara, la lunga del Circo Bianco che celebra i suoi 80 anni. Heel chiude 4°. Cade l'austriaco Gruber: commozione cerebrale. Nel gigante donne successo per la Zettel, male le azzurre

SCOPRI LO SPECIALE OLIMPIADI

LA SQUADRA OLIMPICA DI SKY IN VIDEOCHAT: LEGGI LE RISPOSTE

ENTRA NEL FORUM ALTRI SPORT

Discesa uomini - Lo svizzero Carlo Janka ha vinto la classica discesa di coppa del mondo del Lauberhorn di Wengen con il tempo di 2'32.23 ed è tornato in testa alla classifica generale. Secondo posto per il canadese Manuel Osborne-Paradis in 2'32.89 e terzo per Marco Buechel (Liechtenstein) in 2'33.05.

L'azzurro Werner Heel, migliore degli italiani e rientrato in gara per la prima volta dopo un infortunio a metà dicembre in Val Gardena, è giunto quarto in 2'33.06, ad un solo centesimo di secondo dal podio. Ottimo ottavo posto, in 2'33.70, per l'azzurro Peter Fill rientrato in gara per la prima volta dopo un grave incidente avuto la scorsa estate durante gli allenamenti in Sudamerica.

Continua intanto la serie di infortuni in Coppa del Mondo. Questa volta sono stati coinvolti due atleti austriaci. A Wengen Christoph Gruber è rovinosamente caduto mentre stava raggiungendo la partenza della discesa. Ha riportato una grave commozione cerebrale ed una forte contusione ad un ginocchio. E' stato portato all'ospedale di Interlaken dove resta ricoverato in osservazione.

L'altro austriaco Florian Scheiber, caduto nella discesa di supercombinata di ieri, ha riportato la lesione di un menisco e sarà operato in una clinica del Tirolo. Se tutto andra' bene, potra' tornare ad allenarsi tra una ventina di giorni.

Gigante donne -
L'austriaca Kathrin Zettel in 2'36"22 ha vinto lo slalom gigante di coppa del mondo di Maribor, ottavo podio ma prima vittoria stagionale. Seconda la tedesca Maria Riesch in 2'36"45 e terza la svedese Anja Paerson in 2'36"70.

Giornata deludente per l'Italia con Manuela Moelgg solo decima in 2'37"78, Giulia Gianesini 17.a in 2'38"38, Camilla Alfieri 22.a in 2'38"79 e Denise Karbon 24.a in 2'39"04, mentre è uscita per un errore Federica Brignone. Nella manche decisiva è finita fuori anche l'americana Lindsey Vonn, seconda dopo la prima frazione, che conserva il primato in classifica generale con 894 punti, contro gli 862 di Maria Riesch.

Tutti i siti Sky