29 gennaio 2010

America's Cup, il Giudice conferma: partenza l'8 febbraio

print-icon
spo

Respinto il ricorso di Bmw Oracle, l'America's Cup parte l'8 febbraio

La Suprema Corte di New York ha fatto sapere che non prenderà in considerazione il reclamo di Bmw Oracle e ha stabilito in via definitiva che le regate cominceranno come da programma. Soddisfatto il patron di Alinghi, Ernesto Bertarelli

COMMENTA NEL FORUM DI ALTRI SPORT

Il giudice Kornreich, della Suprema Corte di New York, nel corso di una conferenza telefonica, ha informato lo yacht club defender dell'America's Cup di vela, la Società Nautique de Geneve, ed il challenger Golden Gate Yacht Club, che la Corte non prenderà in esame il reclamo del challenger statunitense prima della disputa della 33.a America's Cup, in programma a partire dall'8 febbraio nel mare di Valencia.

Pertanto, la competizione potrà proseguire dopo la sentenza della Corte di New York e si disputerà a Valencia l'8, il 10 ed il 12 febbraio prossimi. "Questa è davvero una bella notizia. Siamo contenti che il tentativo di Bmw Oracle di far squalificare Alinghi e vincere l'America's Cup nelle aule di giustizia sia stato respinto. Siamo impazienti di affrontare i nostri avversari e li aspettiamo sulla linea di partenza qui a Valencia l'8 Febbraio per regatare; qualcosa che non possono più cercare di evitare". Queste le parole di Ernesto Bertarelli, presidente di Alinghi, due volte vincitore dell'America's Cup, raggiunto della notizia al ritorno dalla sessione di allenamento odierna dell'equipaggio svizzero.

Tutti i siti Sky