30 marzo 2010

Golf, Tiger ad Augusta per 75 milioni di motivi

print-icon
tig

Augusta Masters, tutto pronto per il ritorno di Tiger Woods

Occhi puntati sul Masters americano che attende il ritorno di Woods dopo lo scandalo. Perché torna? Per la paura di una quotidianità fatta di piccole frustrazioni continue, parola di Alessandro Bonan

COMMENTA NEL FORUM DI ALTRI SPORT

di Alessandro Bonan

Ci stiamo tutti chiedendo che Tiger Woods rivedremo dopo le peripezie sentimentali che lo hanno costretto ad un temporaneo abbandono. Credo che la domanda non sia tanto come tornerà, ma perché ha deciso di farlo. Provate voi a restare in casa tutto il giorno con le pantofole della Nike (scomodissime pare) a chiedere scusa alla moglie per le scappatelle fatte.

Ti prego Elin perdonami, ho sbagliato, non lo faccio più, è stato un momento (cento momenti) di debolezza, è stata lei che mi ha provocato, avevo bevuto troppo, mi ha teso un tranello, sono malato ecc. E provate a immaginare la reazione di lei a tante scuse buttate là come uno shanghai. Dopo avergli sferrato, è il caso di dire, una bastonata in faccia e sul Suv da 100.000 dollari, come minimo avrà smesso di cucinargli il soufflé al formaggio che al buongustaio Tiger è sempre piaciuto tanto.

Per non parlare di altri piccoli dispetti quotidiani, ma comunque fastidiosissimi. Tipo, sostituirgli il dentifricio con la pasta d'acciughe, sciogliergli il guttalax nella minestrina in brodo ecc. ecc. ecc. Insomma un vero inferno difficile da sopportare per un lungo periodo. Elin del resto non ha tutti i torti. Tiger non l'ha tradita solo tante volte, ma lo ha fatto anche in maniera perversa, come spifferato ai quattro venti dalle gentildonne frequentate dal campione.

L’America puritana e moralista non l'ha condannato più di tanto. Ha da prima finto sorpresa e poi aspettato fiduciosa il solito ridicolo sceneggiato delle scuse. Che sono arrivate puntuali. Tiger ha pubblicamente chiesto perdono e dichiarato di essere malato. Come un Michael Douglas qualsiasi si è perfino impegnato a disintossicarsi in una clinica per famelici sessuali.

In Italia cliniche del genere non esistono e a chi fa molto sesso solitamente gli amici regalano un sorriso d’invidia. A Tiger il sorriso non lo hanno tolto gli sponsor. I quali hanno inizialmente fatto finta di dissociarsi per poi mostrarsi fedeli all’infedele nei secoli dei secoli, amen. Dunque, tornando alla domanda iniziale, perchè è tornato Tiger? Tiger è tornato per paura di una quotidianità infarcita di piccole grandi umiliazioni, è tornato per Elin, è tornato per i suoi figli, per l'onore, per la causa del golf che senza di lui rischia di restringersi come un maglioncino infeltrito e per altri 75 milioni di motivi. E di dollari. Forza Tiger, se anche non vinci ne hai fatto di casino. Buona fortuna.

Guarda anche

Golf, l'Augusta Masters secondo Nava: il favorito è Els

Obama difende Tiger: ha tradito, ma rimane un supergolfista

Tiger Woods insieme alla moglie e tra loro il gelo

Pace tra Woods e la moglie: Tiger torna per l'Augusta Master

Tiger Woods riabbraccia Elin e torna ad allenarsi

Jamie Jungers, una delle amanti di Tiger: le foto

Rachel Uchitel, un'altra amante di Woods: le foto

Tutti i siti Sky