09 aprile 2010

Ciclismo, ecco la Roubaix: la Divina Commedia della fatica

print-icon
tom

L'olandese Tom Boonen sul pavé della Roubaix 2009, che vinse da campionissimo

Domenica si corre la più classica delle Classiche del Nord: 260 durissimi km con 53 km di pavé suddivisi in 27 settori. E' la corsa che fu tanto cara a Ballerini, il ct della Nazionale recentemente scomparso. Forfait di Boasson Hagen del Team SKY

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

LE FOTO: FRANCO BALLERINI, UNA VITA IN BICI


Edvald Boasson Hagen
non parteciperà alla Parigi-Roubaix numero 108 in programma domenica 11 aprile. Il 22enne  norvegese del Team SKY non si è infatti ancora completamente ristabilito dall'infortunio al tendine d'Achille che lo aveva costretto al forfait anche in occasione del Giro delle Fiandre della scorsa settimana. Alla Parigi-Roubaix il team SKY schiererà dunque, al suo posto, il neozelandese Greg Henderson.

Ma quest'anno c'è anche un "figlio di" tra i partecipanti: Ignazio Moser, 17 anni, progenie del grandissimo papà Francesco che vinse trent'anni fa sulle pietre di Francia. Correrà nella Roubaix juniores e se son rose, fioriranno. Il terzo figliolo di Moser, mai gareggiato prima al'estero, caratteristiche da passista veloce, fa le prove generali per una brillante carriera. A lui un grande in bocca al lupo.

Già, Parigi-Roubaix: la più affascinante, dura, spietata e leggendaria delle Classicissime del ciclismo, 260 km senza salite, ma sul pavè crudele e antico che consuma drammi e miti. La si ama o la si odia. C'era chi la odiava, come il grande Bernard Hinault, ma volle vincerla ugualmente; o chi la amava al punto di chiudervi la carriera con una maglia con scritto "Merci, Roubaix". Quel corridore era Franco Ballerini. Il ct della Nazionale italiana recentemente e prematuramente scomparso.

La Roubaix 2010 presenterà 52.9 km di pavè, suddivisi in 27 settori. La partenza della corsa è a Compiegne, dove si è più vicini alla zona dei pavè. Il primo settore arriva dopo circa un centinaio di km, ma la prima svolta della corsa avviene, ed è un mito nel mito, nella Foresta di Arenberg, il settore più leggendario. Il secondo punto chiave è il Mons en Pevele, che i corridori troveranno a 49 km dall'arrivo. L'ultimo totem della Roubaix è infine il Carrefour de l'Arbre, a 18 km dall'arrivo.

TUTTI I SETTORI DEL PAVE'

Nr.

KM 

Nome settore    

Lunghezza 

27 97,5 Troisvilles à Inchy 2,2
26 104 Viesly à Quiévy 1,8
25 106,5 Quiévy à Saint-Python 3,7
24 115,5 Saint-Python 1,5
23 119 Vertain à Saint-Martin-sur-Écaillon 2,3
22 126 Capelle-sur-Écaillon - Le-Buat 1,7
21 138 Verchain-Maugré à Quérénaing 1,6
20 141 Quérénaing à Maing 2,5
19 144 Maing à Monchaux-sur-Écaillon 1,6
18 155,5 Haveluy à Wallers 2,5
17 164 Trouée d’Arenberg 2,4
16 176 Hornaing à Wandignies-Hamage 3,7
15 183,5 Warlaing à Brillon 2,4
14 187 Tilloy à Sars-et-Rosières 2,4
13 193,5 Beuvry-la-forêt à Orchies 1,4
12 198,5 Orchies 1,7
11 204,5 Auchy-lez-Orchies à Bersée 2,6
10 210 Mons-en-Pévèle 3
9 216 Mérignies à Le Prez 0,7
8 219,5 Pont-Thibaut à Ennevelin 1,4
7 225 Templeuve - L’Épinette 0,2
7 225,5 Templeuve - Moulin-de-Vertain 0,5
6 232 Cysoing à Bourghelles 1,3
6 234,5 Bourghelles à Wannehain 1,1
5 239 Camphin-en-Pévèle 1,8
4 241,5 Carrefour de l’Arbre 2,1
3 244 Gruson 1,1
2 250,5 Willems à Hem 1,4
1 257,5 Roubaix 0,3
    Chilometraggio totale dei settori di pavè 52,9

Tutti i siti Sky