29 maggio 2010

Pallamano, scontri tra tifosi in Grecia: 7 feriti

print-icon
spo

Incidenti tra tifosi in Grecia per la partita di pallamano tra Paok Salonicco e Aek Atene (foto da novasports.gr)

La cittadina di Lamia è stata messa a ferro e fuoco da centinaia di supporters delle squadre del Paok Salonicco e dell'Aek Atene. Grave, a seguito di una coltellata, uno dei coinvolti negli incidenti

COMMENTA NEL FORUM ALTRI SPORT

La cittadina di Lamia, nella Grecia centrale, è stata messa oggi a ferro e fuoco da centinaia di tifosi delle squadre di pallamano Paok di Salonicco e Aek di Atene. Sette persone sono rimaste ferite, una in modo grave da una coltellata.

I facinorosi hanno lanciato bottiglie incendiarie distruggendo o danneggiando automobili e negozi. Il sindaco della città, Giorgio Kotronias, e l'associazione dei commercianti hanno invocato la sospensione della partita di finale prevista per il pomeriggio, ma la richiesta è stata respinta dalle squadre e dalla Federazione.

La polizia, che ha chiesto rinforzi alla capitale, è intervenuta con gas lacrimogeni, riuscendo infine a riportare, almeno per il momento, la calma.

Gli incidenti erano iniziati nelle prime ore di stamane quando tifosi del Paok hanno attaccato il luogo dove si trovavano i sostenitori dell'Aek. Tre tifosi dell'Aek sono rimasti feriti a coltellate e sono stati ricoverati in ospedale. Successivamente i disordini si sono estesi al centro della città, costringendo la polizia ad intervenire contro i facinorosi armati di pietre, bastoni e molotov. Il sindaco ha criticato la mancanza di adeguate misure di sicurezza.          

Tutti i siti Sky