Caricamento in corso...
07 settembre 2010

Bufera Rice: insulta i gay su Twitter e rimane senza Jaguar

print-icon
ste

Primatista mondiale e oro a Pechino 2008 nei 200 e 400 misti, la Rice ha rinunciato a partecipare ai Giochi del Commonwealth in programma il mese prossimo a New Delhi

Un commento di troppo sugli omosessuali, lasciato sul noto social network dopo la vittoria dell'Australia del rugby contro il Sudafrica, costa la sponsorizzazione alla 22enne nuotatrice olimpionica. La Jaguar rescinde il contratto e le toglie la vettura

La nuotatrice australiana Stephanie Rice ha perso il suo contratto di sponsorizzazione con la Jaguar dopo aver fatto un commento sugli omosessuali su un social network. Lo hanno reso noto i mezzi di informazione locali. L'olimpionica 22enne ha suscitato polemiche parlando di "froci" su twitter dopo la vittoria al cardiopalmo (41-39) dell'Australia del rugby contro il Sudafrica, nello scorso fine settimana a Bloemfontein. La Rice si è poi scusata ed ha cancellato la frase incriminata, ma ciò non è bastato a salvarle il contratto con la casa automobilistica.

"Ho fatto un commento su twitter sabato sera nell'eccitazione del momento, ma non intendevo offendere e chiedo scusa", ha scritto sul suo sito. "Abbiamo preso la decisione ieri e abbiamo posto fine all' accordo con lei", ha detto Mark Eedle, dirigente di Jaguar Australia, al Sydney Morning Herald newspaper. A Stephanie verrà tolta anche la Jaguar XF che le era stata data nel febbraio scorso alla firma del contratto. Primatista mondiale e oro a Pechino 2008 nei 200 e 400 misti, la Rice ha rinunciato a partecipare ai Giochi del Commonwealth in programma il mese prossimo a New Delhi a causa di dolori ad una spalla che l'hanno indotta ad operarsi.

Commenta nei forum

Tutti i siti Sky