24 ottobre 2010

Sci, troppa nebbia su Soelden: gigante maschile annullato

print-icon
spo

Davide Simoncelli era terzo dopo la prima manche del gigante di Soelden, poi annullato per nebbia (foto Ansa)

COPPA DEL MONDO. La partenza della seconda prova è stata progressivamente rinviata, ma non c'è stato nulla da fare. L'azzurro Simoncelli dopo la prima manche era terzo, a 3 centesimi dal leader Richard, a pari merito con l'austriaco Schoerghofer. LE FOTO

Falsa partenza per la Coppa del mondo di sci. Lo slalom gigante maschile di Soelden, prima gara della stagione, è stato annullato per l'impossibilità di disputare la seconda manche a causa di un fitto banco di nebbia sulla parte centrale del tracciato. Il via della seconda manche era prevista alle ore 13 ed è stata progressivamente spostata in avanti sino alle 14.45.  Ma è stato tutto inutile.  Il gigante non sarà nemmeno recuperato. Si tratta, infatti, di un gigante su ghiacciaio, a 3.000 metri di quota. Nella stagione 2010-2011 non vi sono altre località con ghiacciaio che ospiteranno gare di Coppa del mondo. Il regolamento Fis prevede, infatti, che le gare su ghiacciaio possono venire recuperate unicamente su un altro ghiacciaio.

Al comando della prova dopo la prima frazione c'era il francese Cyprien Richard, mentre terzo era l'azzurro Davide Simoncelli con soli tre centesimi di secondo di ritardo. Per l'atleta trentino, classe 1979 e due vittorie in cdm, quella della nebbia è proprio una maledizione. L'anno scorso era al comando del gigante di Aldeboden dopo la prima manche ma la gara venne annullata per la nebbia installatasi sulla pista nella manche decisiva. La Coppa del mondo ha subìto una pausa. Riprenderà il 13 e 14 novembre a Levi, in Finlandia, con slalom speciale donne e speciale uomini. Per l'Italia sarà in pista anche Giuliano Razzoli, campione olimpico di Vancouver.

La prima, inutile manche -
Davide Simoncelli era come detto terzo dopo la prima manche del gigante di Soelden: l'azzurro, nettamente in vantaggio in tutti i parziali, ha perso un po' nel finale pianeggiante chiudendo comunque a soli tre centesimi dal primo posto, occupato dal francese Cyprien Richard (1:10.56); in seconda posizione l'americano Ted Ligety, a due centesimi, mentre a pari merito con l'azzurro al terzo posto c'è l'austriaco Philipp Schoerghofer. Più indietro gli altri: Alexander Ploner dodicesimo, Manfred Moelgg (è ventesimo con 1:12.44) non ha trovato il ritmo così come Max Blardone ventiquattresimo (1:12.52). Davanti a lui Michael Gufler (ventunesimo a 1:12.50), mentre non si è qualificato Alberto Schieppati (1:13.51).

Commenta nel Forum degli sport invernali

Tutti i siti Sky