31 ottobre 2010

Golf, Woods giù dal trono dopo 5 anni: Westwood il nuovo n°1

print-icon
spo

Finisce dopo 281 settimane il primato di Tiger Woods

Un anno da dimenticare per lo statunitense: dopo gli scandali sessuali ecco finire il primato di 281 settimane nel ranking mondiale. Nella nuova classifica che sarà pubblicata lunedì il nuovo leader è il britannico Lee Westwood

Il Tigerotico: ecco la fotostoria di Woods tra moglie, amanti e golf

Un 2010 da dimenticare per il mago del golf. Finisce dopo 281 settimane il primato di Tiger Woods: lo statunitense non è più il n.1 del ranking mondiale di golf. Nella nuova classifica che sarà pubblicata lunedì il nuovo leader è il britannico Lee Westwood.

Era nell'aria e puntualmente si è avverato, la sicurezza è arrivata oggi in Spagna. Al Masters in Andalusia, sulla Costa del Sol, Westwood, che aveva fama di eterno secondo e che non ha partecipato al torneo perché infortunato, rischiava di vedersi ancora una volta superato sul filo di lana da Martin Kaymer. Il tedesco oltretutto per diventare n.1 aveva a disposizione due risultati: vincere il torneo o arrivare secondo.

E' invece fatto un autentico flop, finendo addirittura ventunesimo, a dieci colpi dal vincitore, il nordirlandese Graeme McDowell, che si è così intascato i 500 mila euro del vincitore (su un montepremi complessivo di 3 milioni), con Francesco Molinari soltanto 35/o (il fratello Edoardo non ha superato il taglio). Così senza tirare nemmeno un colpo Westwood ha potuto brindare.

Si conclude così dopo ben 281 settimane il "regno" di Tiger Woods. Cinque anni di dominio incontrastato che lo hanno consacrato un idolo delle folle, al di là dei guadagni miliardari. E per qualcuno l'avvicendamento nel ranking è un bene per il golf. ''E' fantastico, è un grande cambiamento - dice un altro ex n.1 come l'australiano Greg Norman - ed è un cambiamento per un golf globale".

Woods era saldamente leader della classifica dal giugno del 2005. Tutte le favole finiscono prima o poi e anche quella dell'americano è terminata. Sportivamente Woods ha scontato i suoi guai familiari. I problemi per lui sono cominciati all'inizio dell'anno, travolto dal gossip delle sue scappatelle extraconiugali che dopo un disperato tentativo di raddrizzare il suo matrimonio. Ma è stato tutto inutile, perché la moglie Eleen ha chiesto comunque il divorzio.

Westwood, 37 anni (inizio la sua carriera da professionista a 20 anni ma iniziò a giocare che di anni ne aveva 13), ha vinto in carriera 20 tornei del circuito europeo, mai in uno del Grande Slam. Finora si è sempre dovuto accontentare della piazza d'onore, come l'anno scorso al Masters e all'Open della Gran Bretagna. Si piazzò ugualmente terzo all'Us Open del 2008, all'Open della Gran Bretagna 2009 e all'USPGA dello stesso anno. La prossima settimana si ritroverà faccia a faccia contro Tiger Woods a Shanghai, dove il fuoriclasse americano tornerà sul green dopo aver saltato Sotogrande per un infortunio a una caviglia. In Cina è atteso anche Matteo Manassero, uno cui sono in tanti a pronosticare un futuro da n.1.

Guarda anche:
Parola alla Tigre, il golf ritrova Woods
Woods in diretta tv: sono in cura
Quanti tradimenti tra i campioni sportivi

Commenta nei Forum

Tutti i siti Sky