07 novembre 2010

Molinari trionfa a Shanghai. Battuto il numero uno Westwood

print-icon
fra

Successo di prestigio a Shanghai per Francesco Molinari

Chicco Molinari vince il torneo cinese davanti al leader della classifica mondiale. E' il 4° europeo di sempre a portarsi a casa un torneo del circuito World Championship. A un anno esatto dal successo in Coppa del Mondo col fratello Dodo. FOTO E VIDEO

Commenta nel forum di altri sport

Francesco Molinari ha vinto il torneo HSBC Champions di Shanghai, quarto e ultimo torneo stagionale del World Golf Championships dotato di 7 milioni di dollari di montepremi. Dopo aver condotto fin dalla primo giro, l'italiano ha battuto il nuovo numero uno del mondo, l'inglese Lee Westwood, che aveva scalzato Tiger Woods dal trono. Molinari ha vinto all'ultima buca in un finale al cardiopalmo con il punteggio finale di -19, un colpo di vantaggio sull'avversario.

"Sono stupito per come ho giocato: avere sempre dietro a un colpo il numero uno mondiale non rende le cose agevoli. Sono comunque rimasto abbastanza tranquillo, o almeno per quanto lo si possa essere in simili condizioni": così ha commentato Francesco Molinari che proprio domani compie 28 anni. L'azzurro ha firmato il 15° successo italiano da quando è stato istituito l'European Tour e il quarto stagionale azzurro dopo quelli del fratello Edoardo (Scottish Open e Johnnie Walker Championship) e di Manassero (Castello Masters). Non era mai accaduto che tre atleti tricolori si imponessero nella stessa stagione. Molinari ha ottenuto il suo secondo titolo al 172/o torneo disputato (cinque da dilettante), a distanza di quattro anni dal primo (Open d'Italia, 2006).

"Per arrivare a questo traguardo ho dovuto fare un lungo cammino - le parole di Molinari - La gente spesso mi diceva: se devi attendere così a lungo per un secondo successo, che almeno sia qualcosa di speciale. E penso che lo sia stato".

Il primo a complimentarsi con Molinari è stato proprio lo sconfitto Lee Westwood (che ha comunque conservato il primato nella classifica mondiale): "Non c'è niente di negativo nella mia prova, a parte il fatto che non ho vinto - ha detto - Ho segnato solo due bogey in tutta la settimana. A volte però qualcuno gioca un po' meglio e Molinari lo ha fatto. Nelle 36 buche effettuate insieme è stato impeccabile, quando non ha preso i green ha sempre recuperato con il gioco corto e ha meritato il titolo".

Tutti i siti Sky