Caricamento in corso...
14 novembre 2010

Boxe, Pacquiao vince l'8° Mondiale: nessuno come lui

print-icon
pac

Nessuno come Manny Pacquiao nella storia del pugilato

Ennesima impresa del pugile filippino che ha conquistato il suo ottavo titolo (nei superwelter Wbc) in altrettante diverse categorie di peso battendo ai punti in 12 riprese, con decisione unanime, il messicano Margarito. GUARDA LE FOTO

Ennesima impresa del pugile filippino Manny Pacquiao, che ha conquistato il suo ottavo titolo in altrettante diverse categorie di peso battendo ai punti in 12 riprese, con decisione unanime, il messicano Antonio Margarito nel match di ieri notte a Dallas in cui era in palio la corona mondiale dei superwelters Wbc.

Il dominio di Pacquiao è stato netto, come testimoniano i punteggi dei cartellini dei giudici: 120-108, 118-110 e 119-109. Grazie alla superiore velocità e alla capacità di piazzare i colpi Pacquiao ha prevalso, davanti ai 50mila spettatori che hanno assistito all'incontro, pur essendo, al momento della sfida, più leggero di 7 chili e più basso di 12 centimetri (e quindi anche dotato di un minore allungo) rispetto all'avversario.

Nessuno ha mai conquistato, nella storia della boxe, otto titoli mondiali. Pacquiao, maestro di tecnica e potenza, dal sinistro micidiale e rapidissimo con mani, gambe e negli spostamenti del tronco, è anche considerato attualmente il miglior pugile in assoluto (quindi 'ogni peso') del pianeta, anche se su di lui sono stati lanciati, dall'americano Floyd Mayweather, dei sospetti sull'uso di sostanze proibite.

Guarda anche:
Ali, l'ultima sfida: cimeli all'asta contro il Parkinson

Commenta nel Forum Altri Sport

Tutti i siti Sky