27 novembre 2010

Pellegrini, torna la paura: si ferma nei 400 stile libero

print-icon
fed

Federica Pellegrini si dispera sulla spalla di Stefano Morini dopo l'attacco di panico che l'ha colpita nei 400sl ad Eindhoven

La regina del nuoto azzurro, agli Europei in vasca corta, dopo l'oro negli 800, ha interrotto la sua prova per i sintomi (difficoltà respiratore) che già in passato l'avevano messa in difficoltà: "Mi dispiace, nessun dramma". LE FOTO E IL VIDEO

Sfoglia l'Album di Federica Pellegrini

Torna la paura dei 400 stile libero per Federica Pellegrini. L'azzurra è stata costretta a fermarsi durante la batteria agli Europei di nuoto in vasca corta in corso ad Eindhoven: l'olimpionica ha risentito gli stessi sintomi che già in passato l'avevano portata a interrompere la performance su questa distanza.

Ma all'indomani della conquista del titolo sugli 800, la regina del nuoto azzurro non fa drammi. "Ho avuto gli stessi sintomi delle volte scorse - ha detto all'ANSA la Pellegrini - mi dispiace molto per questi 400 che ancora una volta non riesco a onorare. Ma non ne faccio un dramma: meglio che sia successo adesso che non in gare più importanti. Mi rimetterò al lavoro per i Mondiali di Dubai".  

"Grazie mille per il vostro sostegno con i vostri messaggi. Voglio rassicurarvi sul fatto che va tutto bene. E' stato un caso sporadico e non l'inizio di un nuovo periodo di 'paura' come in molti affermano": Federica Pellegrini attraverso il blog del suo sito internet rassicura su quanto accaduto stamattina nella batteria dei 400 stile libero agli Europei in vasca corta di Eindhoven. "Tutti sanno che è da due anni che ho questo tipo di problemi e ogni tanto riemergono senza possibilità di controllo. Ma non importa io sono serena, meglio durante un europeo che durante una gara più importante".

"Questa sera rientrerò in vasca per la staffetta - aggiunge l'olimpionica - e spero che il mio contributo sia importante. Un abbraccio a tutte le persone fatte di carne ed ossa come me".

Per Federica si tratta dell'ennesimo episodio, dopo che il primo campanello d'allarme era scattato due anni fa, a Genova: era il 28 novembre 2008 e la Pellegrini ebbe un malore, con difficoltà respiratorie, che la costrinse ad essere soccorsa a bordo vasca mentre disputava gli 800 metri ai Campionati Italiani invernali di nuoto in vasca corta.

Il problema dell'iperventilazione si era poi ripetuto nel dicembre 2008, durante la gara sui 400 metri alla Coppa Brema, a Viterbo. La nuotatrice si sottopose a vari controlli medici, che si conclusero con una diagnosi di asma.

Nel marzo del 2009, il malessere si ripresenta. Federica Pellegrini è impegnata nei Primaverili di nuoto a Riccione,  improvvisamente rinuncia alla sua batteria dei 400. "Sono crisi di ansia", spiegò la nuotatrice veneta che poi però nella stessa serata nuotò e vinse la staffetta la 4x100 mista, con una frazione a stile libero di 53"23.

Guarda anche:

Pellegrini, nuovo stop in vasca: "Sto bene, non è niente"

Commenta nel Forum Altri Sport

Tutti i siti Sky