05 dicembre 2010

Sci, a Ligety il gigante di Beaver Creek. Settimo Blardone

print-icon
ted

Ted Ligety ha trionfato nel gigante di Beaver Creek

L'americano Ted Ligety trionfa nella prova di Coppa del mondo disputate negli Usa. Max il migliore degli azzurri. A Lake Louise, in Canada, sucesso dell'americana Lindsey Vonn in SuperG. Settima la Schnarf

Sfoglia l'Album degli Sport Invernali

L'americano Ted Ligety ha vinto lo slalom gigante di Coppa del mondo di Beaver Creek con il tempo di 2'37"67. Secondo posto per il norvegese Kjetil Jansrud in 2'38"49 e terzo l'austriaco Marcel Hirscher in 2'38"91. Miglior azzurro è stato Max Blardone in 2'39"30, settimo. Davide Simoncelli ha chiuso in 2'39"78, al 14/o posto. Con il gigante di oggi si è chiusa la tre giorni di gare di Beaver Creek e la trasferta nordamericana della Coppa del mondo. Il circo bianco ora torna in Europa. Gli uomini saranno nel prossimo fine settimana in val d'Isere, in Francia, per il classico Criterium della prima neve. In programma ci sono un gigante ed uno slalom speciale. Quella di oggi è stata anche la prima gara - pettorale 13 - per il campione svizzero Daniel Albrecht dopo il gravissimo incidente del gennaio 2009 a Kitzbuehel in seguito al quale rimase tre settimane in coma farmaceutico.

Albrecht, che ha insistito per gareggiare ora mentre i suoi tecnici avrebbero preferito spostare in avanti il suo rientro alle competizioni, ha gareggiato con sicurezza e coraggio chiudendo con il tempo di 1'18"04, 17esima posizione e più veloce di alcuni azzurri. Il suo rientro ricorda e forse supera quello dell'austriaco Hermann Maier che tornò in pista dopo un incidente stradale in cui rischiò l'amputazione di una gamba. Alla gara, colpito da improvviso mal di schiena, non ha partecipato il campione austriaco Benjamin Raich. Si gareggia con cielo coperto, una grado sopra lo zero e la pista Uccelli da preda molto ripida e selettiva.

Donne in scena in Canada
- L'americana Lindsey Vonn ha vinto il supergigante di cdm di Lake Louise, il primo della stagione, con il tempo di 1.20.72. Si è così presa la rivincita sulla sua amica e rivale Maria Riesch che l'aveva preceduta nelle due discese dei giorni scorsi.

La tedesca Riesch - sempre più sola al comando della classifica generale di cdm con 514 punti - è arrivata così seconda in 1.21.55. Terza l'altra americana Julia Mancuso in 1.21.61. Per la bionda Vonn, che ha vinto le ultime due coppe del mondo, è la 34/esima vittoria in carriera. Negli ultimi sette anni ha sempre vinto almeno una gara a Lake Louise. Migliore azzurra è stata l'altoatesina Johanna Schnarf in 1.22.66, settima posizione. Elena Fanchini è caduta subito dopo il via scivolando senza danni nelle reti di protezione mentre anche oggi non è scesa in pista Lucia Recchia.

Si è gareggiato con cielo sereno ma con temperatura di 16 gradi sotto zero e con un fondo pista su cui sono comparse diverse placche di ghiaccio vivo che hanno complicato la gara di diverse atlete. Il supergigante di oggi chiude la trasferta nordamericana della coppa del mondo. Le donne torneranno a gareggiare nel prossimo fine settimana a St. Moritz, in Svizzera, con un supergigante e uno slalom gigante.  


Tutti i siti Sky