09 marzo 2011

Pallanuoto Under 13 da matti: tenta d'annegare l'avversario

print-icon
pal

L'incredibile episodio, è scritto nella relazione, si è consumato nella piscina di Monterotondo

Una reazione violenta, incontrollabile e quella che era una sfida sportiva tra ragazzini a Monterotondo (Roma) ha rischiato di diventare tragedia. L'aggredito, durante il match con il Civitavecchia, è un 12enne della Latina

Una reazione violenta, incontrollabile e quella che era una sfida sportiva tra ragazzini, una sfida come tante, ha sfiorato la tragedia. E' successo vicino a Roma, a Monterotondo, in una piscina dove si disputava una partita di pallanuoto under 13. Vittima un dodicenne, quasi annegato da un coetaneo della squadra avversaria.

Adesso il presidente del comitato regionale della Fin, Federazione Italiana Nuoto, Giampiero Mauretti ha trasmesso gli atti al giudice unico regionale Vincenzo Gambardella affinché si approfondisca e si valuti l'aggressione ai danni dell'atleta della Latina Pallanuoto avvenuta nel corso della partita del 20 febbraio scorso contro il Civitavecchia.

L'episodio, è scritto nella relazione, si è consumato nella piscina di Monterotondo dove Luca D.G. 12 anni, è stato vittima, nell'ultima parte della gara, di un'aggressione da parte del numero 10 della squadra avversari. L'aggressore ha stretto le mani al collo del ragazzino trattenendolo sott'acqua fino a fargli perdere conoscenza. Due compagni di squadra sono subito intervenuti spingendo la vittima verso l'alto per tirarla fuori dalla vasca.

Il 12enne è stato sollevato dalla piscina privo di sensi, con la schiuma bianca che gli usciva dalla bocca e le labbra cianotiche. Il giovane atleta è riuscito a riprendersi ma è rimasto molto scosso. Dal referto medico risultano evidenti graffi sul collo. L'episodio avvenuto a Monterotondo e ora al centro di inchiesta Fin arriva pochi giorni dopo un'altra vicenda di violenza che ha avuto come teatro un campo di calcio di Secondigliano, nella periferia di Napoli. Una lite scaturita da un violento contrasto, mentre due squadre di ragazzini si affrontavano in una partita di calcetto, è stata infatti all'origine del ferimento di un 14enne, colpito al torace con una coltellata da un suo avversario di 12 anni.

Tutti i siti Sky