Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 marzo 2011

Scherma, podio tricolore in Cdm. A Torino super Vezzali

print-icon
vez

Valentina Vezzali ha centrato a Torino la 75.a vittoria della carriera in Cdm (Ansa)

L'azzurra vince la sua 75.a gara di Coppa del mondo, la terza consecutiva, battendo in finale Arianna Errigo. Terza Ilaria Salvatori, che completa la festa per il 150.o anniversario dell'unità d'Italia

Tutti gli articoli sui 150 anni dell'Unità d'Italia

Un podio monocolore in una prova di Coppa del Mondo di scherma e' un evento raro, ma Torino ha goduto di questo privilegio assistendo ad una fase finale della prova odierna di fioretto femminile con due semifinali ed una finale interamente tinte d'azzurre. Anche in campo schermistico non poteva esserci miglior modo per festeggiare, in anticipo sul 17 marzo, il 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia. Nella prima Capitale dell'Italia unita, Valentina Vezzali, Arianna Errigo, Elisa Di Francisca ed Ilaria Salvatori, regalano lo storico poker. 

A vincere e' Valentina Vezzali, che in finale supera Arianna Errigo per 15-12 e segna la sua 75.a vittoria in Coppa del Mondo e la terza consecutiva sulle pedane di Torino. Sul podio anche Elisa Di Francisca ed Ilaria Salvatori, a completare un podio che, per la prima volta nella storia si colora d'azzurro in una prova di Coppa del Mondo. Le quattro ragazze del 'dream team' azzurro legittimano la leadership mondiale, grazie ad una prestazione individuale superlativa. La Vezzali, dopo l'esordio vincente per 15-5 contro la giapponese Nishioka, supera la russa Rouzavina per 15-4. Soffre negli ottavi contro l'altra nipponica Ikheata, superata 10-9 al minuto supplementare. Ai quarti e' la russa Shanaeva a lasciarle strada col punteggio di 15-13.

In semifinale e' derby di Jesi, perche' alla Vezzali e' opposta la campionessa del mondo Elisa Di Francisca. E' una gara di nervi, ed il punteggio rimane basso come nella finale di due settimane fa al Grand Prix di Danzica. Come quel giorno, a vincere e' la tre volte campionessa olimpica, stavolta col punteggio di 7-3. L'altra semifinale ha visto in pedana Arianna Errigo ed Ilaria Salvatori, arrivate alla sfida 'in famiglia' con alle spalle un percorso netto: l'assalto è entusiasmante ed appassiona il pubblico del PalaRuffini. La Salvatori, dopo essere stata in vantaggio, subisce la rimonta della rivale monzese che stacca il pass per la finale imponendosi per 15-12.

"Cio' che mi fa maggiormente piacere - ha detto la Vezzali al termine della prova - e' che le altre stanno crescendo e stiamo raggiungendo livelli altissimi. La vittoria di oggi e' per me importante. Dopo i Mondiali ho attraversato un periodo difficile. Adesso mi sono ritrovata ed eccone i risultati". A gongolare e' soprattutto il Commissario tecnico azzurro Stefano Cerioni: "Quello dell'Italia del fioretto donne - dice Cerioni - e' un gruppo straordinario, chiunque vorrebbe stare al mio posto ed oggi abbiamo scritto la storia".

Commenta nel forum altri sport