Caricamento in corso...
07 aprile 2011

Pellegrini-Lucas, l'amore è sbocciato: è molto protettivo

print-icon
pel

Federica Pellegrini con il suo nuovo tecnico Philippe Lucas (Getty)

La campionessa olimpica di nuoto, in collegiale a Novara, ha parlato del rapporto con il suo nuovo tecnico francese: "Mi trovo molto bene con lui, non ho mai avuto problemi. Lo rispetto e credo che con il tempo andrà sempre meglio". GUARDA IL VIDEO

Un'italiana a Parigi: le prime foto francesi di Federica Pellegrini

C'est fantastique: Pellegrini torna regina dei 400 sl

Sfoglia l'album di Federica Pellegrini

"Sicuramente non mi aspetto di andare piano": a una settimana dai campionati italiani assoluti di Riccione, Federica Pellegrini lancia la sfida. Da Novara, dove sta svolgendo un collegiale agli ordini del nuovo tecnico francese Philippe Lucas, l'olimpionica ha fatto il punto sulla preparazione in vista dell'appuntamento che dara' il pass per il Mondiali di Shanghai. "Ho fatto due mesi molto intensi di lavoro a Parigi - spiega Pellegrini - e ora sto facendo una settimana di scarico qui a Novara che servira' da messa a punto. Non sono stata costretta ad andare in Francia, e' stata una mia scelta ma la mia casa resta Verona e li' tornero' ai primi di giugno".

"E' normale - aggiunge - che vengano dubbi; negli ultimi dieci giorni, e' sempre stato cosi', ma io ho  creduto al 100% in quello che ho fatto e sono sicura che il lavoro dara' i suoi frutti. Non vedo l'ora di gareggiare". A Riccione Federica Pellegrini fara' quattro gare: 100, 200, 400 e 800 metri. "Lucas voleva testare la preparazione anche sulla velocita' quindi faro' tutte le distanze; ringrazio la Federnuoto che ha cambiato il programma delle gare. Il calendario agevola molto. Alle Olimpiadi fare quattro gare sara' molto difficile. Sia a Shanghai, sia a Londra faro' le due gare regine, i 200 e i 400. Se decidero' di aggiungerne una, si vedra'. Philippe dice che gli 800 sono facili...".

Un mese fa l'ottimo debutto a Ostia nella Coppa Brema, ora gli assoluti, un passaggio significativo per valutare la forma e per fare un primo bilancio della nuova avventura con il tecnico francese. "E' stata un inizio inaspettato, ero in pieno carico di lavoro e non mi sarei mai aspettata una gara del genere e il risultato di Ostia - aggiunge - Ora c'e' una tappa importante, sono molto scaramantica e non diro' i tempi che ho in mente. Fare un record del mondo sara' difficile, ma sicuramente non mi aspetto di andare piano".

Sulla scelta del nuovo tecnico, Pellegrini spiega che "Philippe ha una grande senso di protezione con tutti i suoi atleti, non solo con me, e anche per questo l'ho scelto. Mi sto trovando molto bene con lui, Riccione sara' un momento molto importante anche per valutare il nostro rapporto durante le gare". La regina dle nuoto azzurro spiega che l'intesa con il tecnico "cresce, ma - aggiunge - non ho mai problemi avuto con lui. Ci siamo intesi subito bene, lo rispetto molto, so che e' una persona molto professionale, pretende sempre il massimo. Io faccio allenamenti mai fatti prima, sta andando tutto bene, e proseguendo si migliorera' sempre di piu"'.


Tutti i siti Sky