19 aprile 2011

Giappone, pericolo radiazioni: cancellata tappa di triathlon

print-icon
tri

Una fase di una gara di triathlon

Una protesta degli atleti, allarmati dalle notizie sul rischio contaminazione, ha costretto la federazione internazionale a cancellare la gara di campionato del mondo prevista a Yokohama, che si trova circa 300 km a sud della centrale di Fukushima

Guarda anche:
Tsunami Giappone: news, foto e video. Lo speciale
Il dibattito sul nucleare: domande e risposte

La crisi nucleare in Giappone, dopo i danni alla centrale di Fukushima causati dal sisma/tsunami dell'11 marzo, è all'origine del rinvio della gara di campionato del mondo di triathlon che si sarebbe dovuta tenere a Yokohama il 14 maggio, a circa 60 km a sud di Tokyo. La gara avrebbe richiesto agli atleti di nuotare per 1,5 km nel porto della città, a circa 300 km a sud dell'impianto nucleare, da cui sono stati scaricati direttamente nell'oceano Pacifico 11.500 tonnellate di acqua con debole radioattività.

La protesta degli atleti, allarmati dalle notizie sul rischio contaminazione, ha costretto l'International Triathlon Union (Itu), la federazione internazionale, ad annunciare oggi che il Dextro Energy Triathlon Itu di Yokohama "non avrà luogo il 14 maggio 2011 come originariamente previsto", mentre c'è il proposito di lavorare "con il comitato locale, la città di Yokohama e la giapponese Triathlon Union (Jtu) per trovare una data adatta per l'evento, più avanti nel corso del 2011". "Abbiamo seguito la situazione in Giappone, molto da vicino, e una volta che il governo giapponese ha rialzato l'allarme sulla situazione nucleare al più alto livello di 7, era troppo rischioso tenere un evento a maggio. Sicurezza e salute dei nostri atleti, allenatori, funzionari e di tutto il personale non deve essere compromessa", ha commentato in una nota, Marisol Casado, presidente Itu e componente e del Cio.

"Siamo in trattative per riprogrammare l'evento più in avanti nel corso della stagione. I nostri pensieri e timori - ha concluso - sono con il popolo giapponese per la ripresa dal devastante sisma/tsunami e crisi alla centrale nucleare". La tappa di Yokohama, che la federazione aveva in un primo momento confermato salvo "potenziali rischi per gli atleti", era anche importante per l'acquisizione di punti in vista della partecipazione alle olimpiadi di Londra. La prossima prova sarà a Madrid, in Spagna, il 4-5 giugno.

Commenta nel Forum degli Altri Sport

Tutti i siti Sky