Caricamento in corso...
24 maggio 2011

Bolt lancia il Golden Gala: "Sfida con Powell entusiasmante"

print-icon
rom

Usai Bolt con la mascotte Romeo

Il giamaicano che si è presentato alla conferenza stampa del meeting d'atletica romano con la polo della Nazionale azzurra di calcio è carico: "Non so che tempo ho nelle gambe anche se mi sento in gran forma. Champions, il Manchester batterà il Barça 2-1"

FOTO: Marley e le Olimpiadi: ecco la divisa per Bolt - Bolt uomo jet in pista sulla nuova Ferrari- Bolt a Roma: correre qui un'emozione. Le foto dell'arrivo

Usain Bolt promette spettacolo nel Golden Gala di giovedì a Roma, ma non un nuovo record mondiale dei 100. "Una sfida tra me ed Asafa Powell è sempre entusiasmante - dice in conferenza stampa, a cui si è presentato vestito con la polo azzurra della nazionale italiana di calcio - ma sarà la mia prima gara della stagione, dopo che l'anno scorso ho chiuso il 2010 in anticipo. Quindi non so a che punto sono sulla strada della preparazione ai Mondiali. Infatti per la prima volta sono un po' nervoso, non so che tempo ho nelle gambe anche se mi sento in gran forma".

"Comunque - aggiunge Bolt - non lavoro per un nuovo record, per me non è così importante. Preferisco vincere altre medaglie d'oro". Le occasioni, tra i Mondiali di Daegu 2011 e le Olimpiadi di Londra 2012, non gli mancheranno. "Tutti sanno che tifo Manchester United, quindi dico che vinceremo la Champions League. Batteremo il Barcellona per 2-1". Usain Bolt è si è concesso una parentesi calcistica, e prevedendo il successo della sua squadra del cuore sabato a Londra, "dove io cercherò di esserci". Gli fanno notare che, con quella maglia dell'Italia addosso, assomiglia a Balotelli. Lui ride e risponde così: "Balotelli è un po' aggressivo, ma è un grande giocatore". Le voci su un futuro nel calcio dopo l’olimpiade di Rio si rincorrono da tempo, e Bolt non fa nulla per sfatare queste voci: "Da quando oggi ho indossato questa maglia dell'Italia è la quarta volta che me lo chiedono - ride il grande sprinter giamaicano -. Io sono un grande fan del calcio, è uno sport che mi appassiona e credo che se mi ci dedicassi potrei far bene. Qualche dote ce l'ho, vedremo dopo i Giochi di Rio".

Guarda anche
:
Bolt, smetto nel 2016 poi gioco con il Manchester United

Tutti i siti Sky