09 giugno 2011

Anabolandia, medico choc: "Più steroidi prendi, meglio stai"

print-icon
spo

L'operazione Anabolandia è stata condotta dai Nas di Rimini

E' lo stralcio di una conversazione del medico riminese Vittorio Bianchi, finito agli arresti domiciliari mercoledì nell'inchiesta condotta dai Nas di Rimini, con una paziente. Nel dialogo spuntano anche prescrizioni di testosterone e Gh

"Ovviamente come dicevi tu, che mi accennava anche tuo marito, quando prendevi lo stanozololo (uno steroide anabolizzante, ndr) no che recuperavi meglio, questo è ovvio, di androgeni più ne prendi e meglio stai! Però come fai a presentarti in una gara in queste condizioni con il rischio del test? Perché se uno fa da solo fa sempre bene, però nel mentre che c'è il medico che poi te lo consiglia, o che salta fuori, la sputtanata è colossale, eh!". E' lo stralcio di una conversazione con una paziente (una atleta master dei 400 ostacoli) del medico riminese Vittorio Bianchi, finito agli arresti domiciliari mercoledì nell'inchiesta antidoping "Anabolandia" condotta dai Carabinieri del Nas e dalla Procura di Rimini.

E nel prosieguo della conversazione spiega anche che "il gh è una terapia che per avere un certo tipo di risultato bisogna farlo almeno tre mesi continuativi e il dosaggio dovrebbe essere il doppio di quello che hai fatto". Ad un altro atleta seguito, un pattinatore, Bianchi durante la visita dice: "Ti faccio la prescrizione del Gh per Rossi Marco (nome di fantasia, ndr). E il testo (testosterone, ndr) è poco, almeno cento (una fiala da cento milligrammi,ndr) ce ne vuole". Poi, scrivendo la ricetta, illustra la prescrizione: "Omnitrope milligrammi 6,7 per millilitro, fiala, una fiala ti basta per dieci giorni, ne scrivo tre fiale. Dopo a settembre ci vediamo, dopo vediamo in base agli esami".

Commenta la notizia nei forum di Sky.it

Tutti i siti Sky