01 luglio 2011

Nuoto, il campione olimpico Cielo fermato per doping

print-icon
ces

Il nuotatore brasiliano Cesar Cielo è risultato positivo al controllo antidoping

Il brasiliano è risultato positivo per furosemida, un antidiuretico, ai controlli a cui è stato sottoposto nel maggio scorso a Rio, durante le gare del trofeo Maria Lenk. A dare la notizia è stata Rete Globo. A rischio la rassegna iridata di luglio

Doping, lo scandalo italiano: l'operazione "Anabolandia"

Cesar Cielo, nuotatore brasiliano campione olimpico e mondiale, è risultato positivo per furosemida, un antidiuretico, al controllo antidoping a cui è stato sottoposto nel maggio scorso a Rio, durante le gare del trofeo Maria Lenk. A dare la notizia è stata Rete Globo, che poi l'ha diffusa anche sul sito Globoesporte.

Assieme a Cielo altri tre nuotatori brasiliani sarebbero risultati positivi. Si tratta di Nicholas Santos (tre medaglie mondiali e semifinalista a Pechino), Vinicius Waked (per il quale questa è la seconda positività ad un controllo, dopo quella del febbraio 2010) ed Henrique Barbosa.

Cielo (oro ai Giochi di Pechino 2008 nei 50 s.l. e vincitore di due titoli iridati a Roma 2009), Santos e Barbosa appartengono tutti a tre allo stesso club, la sezione natatoria del Flamengo (che è una polisportiva). A meno di un mese dai Mondiali di Shangai, Cielo rischia quindi di non poter prendere parte alla rassegna iridata.

Leggi anche:
Nuoto, Federica Pellegrini fuor d'acqua: l'intervista

Tutti i siti Sky