15 luglio 2011

Europei, derby di Jesi a Di Francisca: oro contro la Vezzali

print-icon
eli

Europei scherma, Elisa Di Francisca ha vinto l'oro nella finale contro Valentina Vezzali (Getty)

Da batticuore la finale del fioretto femminile nella rassegna continentale di Sheffield, in Inghilterra: Vale avanti 8-4 all'inizio del terzo parziale, poi la grande rimonta della campionessa del mondo. Bronzo all'ungherese Knapep e alla russa Lamonova

FOTO - la stoccata vincente di Elisa

La finale del fioretto donne degli Europei, un derby di Jesi tra Di Francisca e Vezzali, è stato un assalto emozionante, al cardiopalma, con la pluricampionessa olimpica avanti fin dalle prime battute. Il secondo tempo ha visto la Vezzali avanti per 5-1, prima di una rimonta della Di Francisca che ha portato il punteggio, all'ultima pausa, di 5-4. L'inizio del terzo parziale è stato ancora in favore della Vezzali, portatasi fino all'8-4. "Ma io volevo vincere - ha detto dopo la gara Elisa Di Francisca - e a quel punto mi sono detta che dovevo tirare fuori la grinta. E cosi' ho fatto".

Da quel momento in poi, infatti, la campionessa del mondo 2010 ha messo a segno, una dopo l'altra, sei stoccate che hanno fissato il punteggio sul 10-8 conclusivo. Il bronzo è andato all'ungherese Edina Knapep ed alla russa Eugyenia Lamonova. "Oggi non ho tirato bene però mi ha aiutato la grinta - ha detto ancora la Francisca -. Ho un'altra testa e questo cambiamento mi ha aiutato a vincere, ai Mondiali di Parigi, in Coppa del Mondo, ai campionati italiani di Livorno e adesso qui".

Valentina Vezzali rivivendo il match ha ammesso che "è stata colpa mia. Sull'8-4 avrei dovuto continuare a tirare come mi dice sempre il mio maestro Giulio Tomassini, invece mi sono fermata. Ho tirato bene tutto il giorno, anche in finale ho impostato l'assalto come volevo. Poi però non ho insistito e ho permesso ad Elisa di rimontare. Questa sconfitta mi dà ancora più carica per i prossimi impegni. E poi, quando ho vinto un Europeo, non sono andata benissimo ai Mondiali. Chissà se stavolta...".

"Al di là di chi vince - ha commentato il ct azzurro Stefano Cerioni - questo gruppo testimonia sempre il grande valore in ogni competizione. Oggi è stata una doppietta, ma poteva essere un altro tris come quello di ieri al maschile. Mi spiace per Ilaria Salvatori ed Arianna Errigo. Ad ogni modo, anche in questa prova, abbiamo ribadito la supremazia". Come dolce abitudine, ancora una volta due rappresentanti dell'Italia di fioretto si sono ritrovano a contendersi un titolo.

La finale Vezzali-Di Francisca è stata la riproposizione di quella dei campionati italiani 2010 e 2011, dei Mondiali di Antalya 2009 e di varie prove di Coppa del Mondo. Ma è stata soprattutto la sfida tra la numero 1 e la numero 2 del ranking mondiale.

Valentina Vezzali ed Elisa Di Francisca erano arrivate in finale, superando nel tabellone delle 4, rispettivamente l'ungherese Knapek per 12-4 e la russa Lamonova per 13-12. In precendenza avevano vinto gli assalti del tabellone dei quarti, rispettivamente contro la polacca Wostkowiak per 15-7 e contro l'ungherese Mohamed per 15-12. L'altra magiara Knapek aveva invece fermato la corsa di Ilaria Salvatori, alla fine ottava. superando l'italiana col punteggio di 15-13

Guarda anche:
Per Elisa. Di Francisca: "Io, più brava della Vezzali"
Vezzali senza maschera: un'altra Olimpiade, poi punto al Cio

Commenta il successo della Di Francisca nel Forum degli Altri Sport

Tutti i siti Sky