23 luglio 2011

Atletica, in pista come sul ring: calci e pugni a Montecarlo

print-icon
ris

Ha avuto un'appendice pugilistica la gara dei 1.500 al meeting monegasco. Due mezzofondisti francesi di origine nordafricana, Mehdi Baala e Mahiedine Mekhissi-Benabbad, dopo essersi insultati sono venuti alle mani: sono volati colpi da boxeur. IL VIDEO

Ha avuto un'appendice pugilistica la gara dei 1.500 metri al meeting di Montecarlo, valido per la Diamond League. Protagonisti della rissa - con insulti, pugni e calci, dopo un primo contatto e scambio di cortesie in corsa - Mehdi Baala e Mahiedine Mekhissi-Benabbad, due mezzofondisti francesi di origine nordafricana. Baala è giunto nono al traguardo, oltre 3" dopo il vincitore, il keniano Silas Kiplagat; mentre Mekhissi-Benabbad si è classificato 11/o, con quasi 2" in più.

"Vedendo Mahiedine così deluso dopo la gara ho voluto consolarlo, cosa che certamente lui non avrebbe fatto con me", ha detto ai giornalisti Baala. "Volevo dargli un buffetto amichevole sulla testa ma lui l'ha presa male", ha aggiunto.
A un certo punto Baala ha dato una testata Mekhissi, che ha risposto mulinando le braccia e sferrando pugni, alcuni dei quali non hanno colpito l'obiettivo. I due sono stati separati, ma la rissa è ripresa in sala stampa, dopo che Mekhissi è sembrato prendere a schiaffi l'avversario. "Ti spezzo in due", ha replicato Baala. Il quale, 20 minuti più tardi, ha espresso rammarico per l' accaduto. "In un evento del genere, di fronte ad uno stadio pieno, e' una vergogna dare una cattiva immagine dell'atletica", ha detto Baala. Oltre che dell'atletica, "abbiamo dato una cattiva rappresentazione dei nordafricani", ha aggiunto. 

Tutti i siti Sky