06 agosto 2011

Boxe, Klitschko torna in Ucraina per difendere la Timoshenko

print-icon
spo

Vitali Klitschko è pronto a difendere l'ex premier ucraino Yulia Timoshenko

Il campione in carica dei pesi massimi, appena ha saputo dell'arresto dell'ex premier, ha interrotto la preparazione in vista dell'incontro del 10 settembre con il polacco Adamek: "Sono rientrato a Kiev per un vero combattimento, quello per la democrazia"

Il celebre pugile ucraino Vitali Klitschko ha interrotto gli allenamenti appena ha saputo dell'arresto dell'ex premier Yulia Timoshenko ed è tornato a Kiev "per lottare per la democrazia". Ad annunciarlo, nel suo blog personale, è lo stesso campione in carica dei pesi massimi, che il 10 settembre si giocherà il titolo contro il polacco Tomasz Adamek.

"Ho saputo - scrive Klitschko - quello che è successo in Ucraina, ho interrotto la mia preparazione per il combattimento e sono rientrato a Kiev per un vero combattimento, quello per i valori democratici e il loro sviluppo qui in Ucraina". Il tribunale ha deciso ieri l'arresto di Timoshenko per il suo atteggiamento ostruzionistico verso il dibattimento e irriverente verso corte e testimoni. L'ex eroina della Rivoluzione arancione è accusata di abuso di potere per il controverso contratto per le forniture di gas russo del 2009.

Tutti i siti Sky