11 ottobre 2011

Scherma: l'avversaria è israeliana, la tunisina non si batte

print-icon
sar

Sarra Besbes si è rifiutata di tirare contro l'israeliana Noam Mills (Getty)

Spiacevole episodio ai Mondiali di Catania. La Besbes avrebbe dovuto affrontare la schermitrice d'Israele Noam Mills ma è rimasta immobile in pedana subendo le cinque stoccate che ne hanno decretato la sconfitta. Non è il primo caso di questo genere

Stranezze nello sport, sfoglia l'album

Sconcerto ai Mondiali di scherma a Catania. Nel corso della fase a gironi della spada femminile sono salite in pedana la tunisina Sarra Besbes e l'israeliana Noam Mills. La federazione tunisina ha chiesto alla propria atleta di non affrontare l'avversaria israeliana, ma se lei non si fosse presentata sarebbe stata squalificata, quindi è salita in pedana ed è rimasta  ferma subendo le cinque stoccate che hanno decretato la sua sconfitta per 5-0. Questa sconfitta l'ha costretta poi ad affrontare nei gironi un'atleta più forte, la cinese Li Na, avendo un ranking più basso, perdendo e uscendo dalla gara. Un comportamento anomalo quello della Besbes che non è sfuggito ai giudici che comunque non hanno potuto prendere provvedimenti, trattandosi di fatto di una sconfitta.

La Besbes è rimasta molto male per quanto avvenuto, fanno sapere le persone a lei vicine, anche perché questa sconfitta ha condizionato il suo mondiale e al termine della sfida ha pianto, come anche la sua avversaria. La Besbes non voleva poi che la cosa finisse sui media. Tra l'altro la tunisina 22enne, che fa parte di una famiglia di schermidori, non è musulmana e si allena a Parigi con l'azzurra  Nathalie Moellhausen. Sempre a Parigi lo scorso anno le due atlete. Besbes e Mills, si sono affrontate al Mondiale, ma trattandosi di uno scontro ad eliminazione diretta la richiesta della federazione tunisina non ebbe effetto, nonostante un acceso battibecco tra l'atleta e i rappresentanti della federscherma tunisina.

Non è ad ogni modo il primo episodio di questo genere ai Mondiali di Catania. Domenica il fiorettista iraniano Sayyad Ghambari Hamad si è ritrovato nel girone di qualificazione l'israeliano Tomer Or e si è ritirato senza tirare con nessuno degli avversari.

Tutti i siti Sky