10 dicembre 2011

Nuoto, Scozzoli e Dotto fratelli d'Italia: oro e argento

print-icon

Agli Europei in vasca corta di Stettino delude clamorosamente la Pellegrini, solo quarta nei 400 sl, ma non le due pedine di punta della squadra maschile: Fabio trionfa nei 50 rana, Luca chiude secondo alle spalle del russo Fesikov nei 100 sl. IL VIDEO

FOTO - L'album dei Mondiali di nuoto 2011 - l'album di SuperFede Pellegrini

Fabio Scozzoli regala all'Italia il primo oro individuale all'Euroindoor di nuoto di Stettino, in Polonia. L'azzurro vince la gara dei 50 rana. Argento invece per Luca Dotto nei 100 stile libero, delusione per Federica Pellegrini, che nei 400 stile libero non riesce a salire sul podio piazzandosi quarta e fallendo ancora una volta l'oro. La terza giornata dell'Europeo in vasca corta regala anche il primato italiano di Arianna Barbieri nei 50 dorso.

Il tempo di Scozzoli (26"25) è il secondo crono italiano di sempre. Prima del ranista forlivese solo il biolimpionico Domenico Fioravanti era riuscito a vincere i 50 rana agli Euroindoor nell'ex aequo di Valencia, nel 2000, con il tedesco Mark Warnecke e il ceco Daniel Malek: in tre con il tempo di 27"11. Scozzoli è uscito ai 35 metri, mettendosi alle spalle lo sloveno Damir Dugonjic e il norvegese Alexander Dale Oen, che l'avevano preceduto nei 100. Una vittoria che sa di rivincita e rilancia la sfida olimpica. Bravo anche Mattia Pesce, che ha chiuso ottavo. Luca Dotto è argento nei 100 stile in 46"89, ennesima testimonianza di crescita del 21enne padovano che continua a migliorarsi. Dopo il miglior tempo di batterie e in semifinale forse era lecito aspettarsi anche di più, ma Sergey Fesikov, russo tesserato per l’ADN Swim Project del coach italiano Andrea Di Nino, è stato più lucido e, anche approfittando della corsia defilata. Quinto posto per Andrea Rolla.
Euroindoor ancora amaro per la Pellegrini che fallisce ancora una volto l'oro dei 400 stile. Dopo un bronzo nel 2005, l'argento nel 2006 e nel 2007 nel triennio dominato dalla francese Manaudou, l'azzurra tornava in finale dopo il malessere nelle batterie del 27 novembre 2010, la rinuncia del 2009 e la non iscrizione del 2008. Chiude in 4'00"46, restando fuori dal podio per 16/100. Cosi' l'oro dei 400 stile agli Europei indoor e quello nei 200 stile ai mondiali indoor restano gli unici che mancano al suo palmares. L'oro è andato alla spagnola Mireia Belmonte Garcia.

Nelle altre finali spicca il record italiano timbrato da Arianna Barbieri, quinta nei 50 dorso in 27"09. Agrodolce anche il quarto posto di Rocco Potenza nei 1500 stile libero. Settimo col primato personale Matteo Furlan. Finiscono al quinto e all'ottavo posto nei 100 misti Laura Letrari ed Erica Buratto. Chiude la giornata il quinto posto della staffetta mista femminile. Qualificati alle finali di domenica, giornata di chiusura, Chiara Boggiatto e Lisa Fissneider nei 100 rana, Mirco Di Tora e Andrea Milli nei 100 dorso e Ilaria Bianchi nei 100 farfalla

Altre due medaglie per l'Italia agli Europei in vasca corta di nuoto. Discutine nei Forum

Tutti i siti Sky