17 dicembre 2011

Nuoto, conferma Pellegrini. Agli Italiani vince anche i 400

print-icon

La seconda giornata dei campionati assoluti invernali di nuoto in corso a Riccione si apre nel segno di Federica: "Sono soddisfatta del cambio di ritmo". Secondo Magnini nei 200 stile, Scozzoli primo nei 100 rana. Applausi per Rosolino e Thorpe. IL VIDEO

Quando la Pellegrini a Sky.it disse: ''Faccio un figlio e smetto nel 2012''

FOTO - Gossip&Sport -
l'album dei Mondiali di nuoto 2011 - l'album di SuperFede Pellegrini - Zsu Jakabos, l'angelo del nuoto

La seconda giornata dei campionati assoluti invernali di nuoto in corso a Riccione si apre nel segno di Federica Pellegrini, che vince i 400 stile in 4'08"50, davanti alla francese Ophelie Etienne e Martina De Memme, che chiude al terzo posto che però vale l'argento nella classifica nazionale. Quarta e medaglia di bronzo Alice Nesti.
"Rispetto al tempo dei 200 stile libero - dice la Pellegrini - questo crono si rapporta più al 4'01" degli Europei in corta di Stettino. Sono comunque soddisfatta del negative split e del cambio ritmo. Le serie sono gare particolari, sicuramente più difficili da gestire al mattino, e non ho ancora i passi gara per andare più forte. Mi attendono otto mesi da vivere col fiato corto, di totale allenamento con una serie di tappe di passaggio e verifica fino alle Olimpiadi".

Niccolò Bonacchi (Nuotatori Pistoiesi) vince i 50 dorso con 25"61, a cinque centesimi dal primato personale, anticipando di 13 centesimi Mirco Di Tora; Silvia Di Pietro (CC Aniene) si prende i 50 farfalla con 26"88. I 200 stile libero maschili se li aggiudica l'olandese Sebastiaan Verschuren che vince la prima serie in 1'48"20. Filippo Magnini (Larus Nuoto) è secondo e primo degli italiani con 1'48"68.

Rosolino e Thorpe - Prima della sfida Italia-Olanda, nella seconda serie si erano misurati Massimiliano Rosolino (Nuotatori Milanesi) e Ian Thorpe, fianco a fianco nelle corsie otto e sette, applauditissimi dal pubblico prima e dopo la gara. Il napoletano, campione olimpico dei 200 misti a Sydney 2000, ha nuotato in 1'51"85 chiudendo al 15/o posto e il pluricampione olimpico australiano si è espresso in 1'51"51 , decimo tempo. "E' stato bellissimo nuotare al fianco di Thorpe - commenta Rosolino - Dalle sfide olimpiche e mondali sono passati tanti anni ma stiamo entrambi inseguendo un sogno. Sappiamo che sarà difficile qualificarci alle Olimpiadi ma ce la metteremo tutta".
Thorpe ribadisce i concetti espressi al termine dei 100 stile libero di ieri, in cui è arrivato 16/o: "Mi mancano i passi gara e i tempi sono in linea con quanto mi aspettavo. Ringrazio Riccione e l'organizzazione per il calore e l'accoglenza che mi hanno riservato".

Primo Scozzoli, gli altri risultati - Titolo individuale per Chiara Boggiatto (Esercito/Nuoto Livorno) nei 50 rana con 32"37; Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) vince i 100 rana con 1'00"54 (28"50 al passaggio dei 50 metri) e Stefania Pirozzi (CC Napoli) si impone nei 400 misti con 4'47"26. Nell'ultima gara individuale della mattinata, sbuca alle spalle dei campionissimi Marco Belotti (CC Aniene), quarto nei 100 farfalla e primo degli italiani in 53"74. Davanti a lui il vicecampione olimpico, il serbo Milorad Cavic in 52"10, l'olandese Joeri Verlinden in 52"43 e lo specialista dei 100 misti, lo sloveno Peter Mankoc, in 53"00. Nel pomeriggio la quarta sessione di gare.

La Pellegrini vince anche i 400 stile agli Italiani assoluti invernali di Riccione. Discutine nei Forum

Tutti i siti Sky