01 gennaio 2012

Dagli Emirati Arabi agli States: il Capodanno dei campioni

print-icon

Juventini e milanisti hanno brindato a Dubai, alcuni addirittura insieme. Il romanista De Rossi con la fidanzata negli Usa, dove invece Gallinari non ha fatto il "botto" contro i Lakers. GUARDA IL VIDEO

FOTO: L'oroscopo degli sportivi del 2012 - Un 2011 da ricordare: l'album sportivo dell'anno

Hanno chiuso da primi il 2011 e sono stati tra i primi a festeggiare il 2012. Juventini e milanisti hanno brindato a Dubai, vicini, alcuni addirittura insieme, come Ambrosini, Zambrotta, Barzagli, Chiellini e Pirlo, radunati dal padrone di casa Fabio Cannavaro. Avversari in campo ma amici nella vita, e così sempre negli Emirati, ma ad Abu Dahbi, ecco Rafa Nadal cantare in piazza abbracciato ai rivali francesi Monfils e Tsonga.

Di tutt'altro umore Danilo Gallinari che mentre in Italia si stappava avrebbe potuto fare il botto battendo i Lakers di Kobe Bryant: invece nel giro di pochi secondi ha prima sbagliato la bomba del sorpasso, poi il rigore del pareggio. Per questo manca all'appello il twitter di buon anno del Gallo, a differenza di tanti colleghi Nba, compreso Bargani. Romano e romanista come Daniele De Rossi, anche lui in America per il capodanno. Insieme alla fidanzata il 30 è andato a vedere i Boston Celtics. A fine partita chiacchierata con James Pallotta e magari anche un saluto al neo azionista della Roma Kevin Garnett. Si entra nel 2012 e sulla la firma del contratto del futuro capitano è partito il conto alla rovescia.

Brindisi, baci e tanti auguri. Con la voglia di dimenticare per qualche ora la crisi economica e di esorcizzare profezie nefaste. Lo sa bene Valentino Rossi: per lui, e non solo, il mondo nel 2012 deve ripartire e non finire.

Commenta l'articolo e il video nei Forum