13 gennaio 2012

Sci, Wengen: la supercombinata va a Kostelic

print-icon
kos

Sulla Lauberhorn si sono svolte le prove generali per la fantastica libera di sabato

Il croato vince davanti allo svizzero Beat Feuz e allo statunitense Bode Miller. Primo degli italiani è stato Dominik Paris 8° seguito da Christof Innerhofer in 14ma piazza. Sabato la libera sulla classicissima Lauberhorn, la più lunga pista del circuito

FOTO: Julia Mancuso e le sexy maestre di sci

La supercombinata di Wengen, prima della stagione, con un buon recupero nella prova di slalom, è stata vinta dal campione croato Ivica Kostelic in 2.42.16 davanti allo svizzero Beat Feuz in 2.42.36 e allo statunitense Bode Miller in 2.42.61. Per l'Italia il migliore è stato Dominik Paris 8° in 2.43.39 seguito da Christof Innerhofer in 14ma posizione  con il tempo di 2.44.50 mentre Peter Fill ha inforcato nella manche di slalom. Domani a Wengen è in programma la classica discesa sulla pista Lauberhorn, la più lunga del circuito di coppa del mondo con i suoi 4,4 km.

La prova di discesa - Dopo la prova di discesa, nella supercombinata di coppa del mondo di Wengen, la prima della stagione, era al comando l'elvetico Beate Feuz in 1.50.45 davanti all'americano Bode Miller in 1.51.23 e al francese Adrien Theaux in 1.51.86. Quarto tempo per l'azzurro Christof Innerhofer in 1.51.87. Per l'Italia il sesto posto di Peter Fill, staccato di 1 secondo e 70 centesimi, e il settimo di Dominik Paris, un centesimo dietro al compagno.

Si gareggiava in condizioni di neve perfette, cielo solo parzialmente coperto e temperatura  di cinque gradi sotto lo zero sul tracciato di 3.078 metri accorciato di più di un km rispetto alla classica discesa del Lauberhorn. Il tutto in un paesaggio meraviglioso, ai piedi dello Jungfrau e della leggendaria parete nord dell'Eiger. Gli atleti raggiungono la partenza a bordo di un trenino cremagliera che poi si inoltra nella montagna con piccole stazioni di sosta dove si aprono grani vetrate che offrono un paesaggio mozzafiato.