05 febbraio 2012

Sci, a Garmisch vince la Mancuso. Chamonix: Fill ottavo

print-icon
jul

Julia Mancuso ha vinto il supergigante di Coppa del mondo di Garmisch-Partenkirchenin in 1.20.50 (getty)

In Germania l'americana di origini italiane si aggiudica il Supergigante di Coppa del Mondo. Fuori per salto di porta la bresciana Elena Fanchini e la Vonn. Tra gli uomini la supercombinata a Baumann davanti a Pinturault. Miglior azzurro Fill, ottavo

FOTO - Cristian, nasce una stella nel tempio dello sci - Bufera di neve a Kitzbuehel - Kitzbuehel, l'incubo Streif regina delle discese - Julia Mancuso e le sexy maestre di sci

Il supergigante di Coppa del mondo di Garmisch-Partenkirchen - con 20 gradi sotto zero e su un tracciato pieno di curve e molto tecnico che ha creato difficoltà a numerose atlete - è stato vinto da Julia Mancuso, statunitense di origini italiane, in 1.20.50. Seconda l'austriaca Anna Fenninger in 1.20.63 e terza Tina Weirather del Liechtenstein in 1.20.95.
Migliore azzurra, dopo una splendida gara, è stata la valtellinese Elena Curtoni, 5.a in 1.21.29 seguita in 8.a posizione dall'altoatesina Johanna Schnarf in 1.21.47 ed in 9.a da Daniela Merighetti in 1.21.57. Fuori per salto di porta è finita, come molte altre concorrenti, la bresciana Elena Fanchini. Stessa sorte anche per la supercampionessa Usa Lindsey Vonn.
La coppa del mondo passa ora sui Pirenei, in Andorra. A Soldeu sono in programma da venerdì a domenica prossimi due giganti ed uno slalom speciale. Il primo gigante recupera quello non disputato a Courchevel. Per l'Italia è attesissima Federica Brignone.

Uomini - La supercombinata di Coppa del mondo di Chamonix è stata vinta dall'austriaco Romed Baumann in 2'56"10. Secondo il francese Alexis Pinturault in 2'57"20, terzo lo svizzero Beate Feuz in 2'57"29. Il migliore azzurro è stato Peter Fill, 8/o in 2'57"61 mentre Christof Innerhofer è 10/o in 2'57"91. Dominik Paris, 3/o dopo la discesa, ha inforcato nello slalom. Risultato deludente per il leader di Cdm Ivica Kostelic, che era 19/o dopo la prova di discesa ed ha chiuso la gara al 7/o posto. Il croato si sente stanco e paga probabilmente l'impegno faticoso in tutte le discipline. La Coppa del mondo si trasferisce ora in Russia. A Soci, dove ci saranno le Olimpiadi 2014, nel prossimo fine settimana sono in programma una discesa ed una supercombinata, l'ultima della stagione e pertanto decisiva per l'assegnazione della coppa di specialità.

Tutti i siti Sky