Caricamento in corso...
09 dicembre 2012

Vincono Hirscher e la Maze, quinto Blardone. Brignone out

print-icon
hir

Marcel Hirscher ha dominato il gigante in Val d'Isere (Getty)

L'austriaco ha trionfato nel gigante di Val d'Isere davanti a Luitz e Ligety. Max primo degli azzurri. Tra le donne nel gigante di St. Moritz trionfa la slovena, la Brignone esce dopo essere stata sesta, Curtoni 7ma

Lo slalom gigante di cdm uomini di Val d'Isere è stato vinto dall'austriaco Marcel Hirscher in 1.54.10 davanti, a sorpresa, al tedesco Stefan Luitz - pettorale 35, 20 anni e primo podio in carriera - in 1.55.26 ed all'americano Ted Ligety in 1.55.52.

Per l'Italia, su un tracciato difficilissimo, il migliore è stato Max Blardone 5/o in 1.55.79. Nella classifica finale ci sono poi l'ottimo Roberto Nani arrivato 10/o in 1.56.47 (ma in gara con l'altissimo pettorale 56), Manfred Moelgg (13/o in 1.56.53) e Florian Eisath 20/o in 1.56.92. La coppa del mondo uomini si sposta ora in Italia per una lunga trasferta sino alla fine dell'anno: venerdì 14 dicembre supergigante in Val Gardena seguito il 15 da una discesa sulla pista Saslong. Il 16 dicembre slalom gigante sulla Gran Risa in Alta Badia. Martedì - alla luce dei riflettori sul canalone Miiramonti- slalom speciale a Madonna di Campiglio che torna dopo qualche anno nel circuito di cdm. Il 29 dicembre, infine, discesa a Bormio sulla pista Stelvio.

Lo slalom donne a St-Moritz
- In 2'11.07 lo slalom gigante di cdm donne di St. Moritz è stato vinto - quarto successo stagionale e terzo su tre gare disputate in questa disciplina - dalla slovena Tina Maze che si conferma leader della classifica generale con 677 punti. Ha preceduto la tedesca Viktoria Rebensburg in 2'11.5 e la francese Tessa Worley in 2'11.62. La migliore azzurra è stata la valtellinese Irene Curtoni, 7/a in 2'13.57, mentre Federica Brignone è caduta nella seconda manche. Errore e forte ritardo anche per Lindsey Vonn, finita in fondo alla classifica, 27/a in 2'16.92. Per l'Italia in classifica ci sono poi Denise Karbon 13/a in 2'14.39, Elena Curtoni 16/a in 2'14.84, Manuela Moelgg 20/a in 2'15.24, Lisa Magdalena Agerer 21/a in 2'15.27 e Nadia fanchini 26/a in 2'15.66.

A St.Moritz, nella precisissima Svizzera, durante la prima manche vi erano stati problemi di cronometraggio a causa di una fotocellula difettosa. Dalla giuria è stata così penalizzata di 1 secondo l'azzurra Denise Karbon, retrocessa dalla 8/a alla  17/a posizione. La coppa del mondo donne si sposta ora in Francia, in Val d'Isere, dove sabato e domenica prossimi sono in programma supergigante. In Engadina si gareggiava con cielo parzialmente coperto e 11 gradi sotto zero sui 1.205 metri della pista Corviglia/Silvretta con un fondo compatto.

Tutti i siti Sky