22 giugno 2013

Gay vola: miglior tempo dell'anno. Bolt: "Non mi spaventa"

print-icon
tys

Gay, miglior tempo dell'anno sui 100m (foto getty)

Nella finale dei campionati Usa, il velocista americano ha corso i 100m in 9.75, record stagionale. Anche il campione olimpico domina in Giamaica (9.94), commentando così il gran tempo del rivale: "Sono soltanto tempi utili per le qualificazioni"

Il velocista americano Tyson Gay ha realizzato la miglior prestazione dell'anno sui 100 metri, correndo in 9.75 nella finale dei campionati Usa di atletica leggera, a Des Moines, che sono anche validi per le qualificazioni ai mondiali. Gay conferma dunque il suo stato di forma e soprattutto si accredita sempre più come il principale avversario del re della specialità, il giamaicano Usain Bolt.
Con il record stagionale di ieri sera Gay supera se stesso, che con 9.86 era stato finora il più veloce dell'anno. Nella stessa finale altri tre velocisti sono scesi sotto i 10 secondi, vale a dire Justin Gatlin, secondo in 9.89, e poi Charles Simon e Michael Rodgers che hanno fermato il cronometro entrambi a 9.98.

Ma Bolt è tranquillo... - Usain Bolt, tuttavia, non ha paura di Tyson Gay. Il giamaicano campione olimpico e primatista del mondo sui 100 e 200 metri ha vinto con facilità la gara dei 100 metri ai campionati nazionali, validi per le qualificazioni ai mondiali, correndo in 9.94, commentando poi così il gran tempo di Gay: "Sono soltanto tempi utili per le qualificazioni. Io ho già corso i 100 metri in 9.63 e 9.58, quindi i tempi da prendere a riferimento su questa gara sono i miei".
Nella stessa gara è giunto soltanto settimo Asafa Powell, che ha corso in 10.22. Non ha partecipato alla gara, per un infortunio, ma ci sarà a Mosca, Yohan Blake, qualificato d'ufficio in quanto campione del mondo in carica.

In campo femminile, scontata l'assenza della campionessa Veronica Campbell, per il procedimento disciplinare nei suoi confronti causato dalla vicenda di doping che la riguarda, i 100 metri sono stati vinti da Kerron Stewart (10.96), davanti a Sheron Simpson (11.03) e Schillone Calvert (11.07). Assente dalla gara anche Shelly Ann Fraser, campionessa olimpica, gia' qualificata ai mondiali in quanto vincitrice della Diamond League.

Tutti i siti Sky