07 luglio 2013

Regate al via: non c'è Luna Rossa, punto a Emirates

print-icon

AMERICA'S CUP 2013. Il team italiano non cambia idea: alla regata d'apertura si vede solo New Zealand. Max Sirena, skipper di Prada Challenge, ribadisce: "Con queste regole rimaniamo a terra"

Tutto come previsto: a San Francisco è cominciata senza Luna Rossa la Louis Vuitton Cup, competizione velistica che seleziona lo sfidante del detentore della Coppa America. La prima regata prevedeva la sfida tra il team italiano e New Zealand, ma alle 12,15 locali, le 21,15 italiane, sulla linea di partenza si è presentato solo il maxicatamarano di Emirates Team, che ha preso il via regolarmente e che acquisisce così il primo punto.

Come stabilito...
- Luna Rossa aveva già annunciato di voler rinunciare alla regata d'apertura, in attesa della decisione della Giuria sulla protesta contro le nuove regole introdotte senza il consenso unanime dei team. Max Sirena, skipper di Luna Rossa Challenge, ha ribadito: "Regatare con queste regole, imposte dal direttore di regata, costituirebbe in qualche modo un'accettazione tacita da parte nostra. Non è così", ha chiarito ancora una volta, "Quindi non abbiamo altra scelta se non quella di rimanere a terra finchè la Giuria Internazionale non si sarà pronunciata. Siamo stati costretti a prendere questa posizione. Non siamo venuti a San Francisco per guardare le regate, ma per regatare".

Punto a New Zeland - In questo modo, la vittoria e il primo punto è andato ai neozelandesi di Emirates Team, che si sono presentati regolarmente al via. Il nero catamarano ha completato il percorso in poco piu' di 45 minuti, toccando punte di quasi 40 nodi di velocità.

Tutti i siti Sky