18 agosto 2013

Bolt, ottava meraviglia. 4x100 d'oro, raggiunto Carl Lewis

print-icon
bol

MONDIALI DI ATLETICA. La Giamaica vince la staffetta: per Usain è il terzo oro a Mosca, l'ottavo in carriera, come il "figlio del vento". Successo giamaicano anche nella 4x100 donne. Kiprop conserva il titolo nei 1.500. Salto triplo: Schembri solo ottavo

Si concludono oggi i Mondiali di Atletica di Mosca. Non si chiuderà di certo, invece, la polemica nata attorno alle leggi russe sui gay: dopo le dichiarazioni della Isinbayeva (che ha poi ritrattato), ecco un segnale forte dalle atlete della staffetta russa, con il loro bacio sul podio.

Bolt, ecco l'ottava meraviglia - La Giamaica vince l'oro nella staffetta 4x100: per Usain Bolt si tratta della terza medaglia d'oro a questi Mondiali di atletica, l'ottava in carriera, con cui raggiunge il mito di Carl Lewis.

La Nazionale azzurra, invece, non è riuscita a qualificarsi neanche per la finale. L'Italia (Tumi, Galvan, Marani e Obou), che era inserita nella terza batteria, non è andata oltre il quarto posto, con il tempo di 38"49, alle spalle di Germania, Canada e Olanda, più avanti di 8 centesimi.

Anche la Fraser-Pryce nella storia - Oro giamaicano anche nella staffetta 4x100 donne, con il tempo di 41"29. L'argento è andato alla Francia (42"73) e il bronzo agli Stati Uniti (42"75). L'ultima frazionista giamaicana era Shelly-Ann Fraser-Pryce, che ha conquistato così la terza medaglia d'oro in questi campionati dopo quelli nei 100 e nei 200 e la sesta nella sua carriera ai Mondiali.

1.500, Kiprop ancora oro - Il keniano Asbel Kiprop ha conservato il titolo iridato nei 1.500 metri, vincendo la gara dei Mondiali 2013 che si chiudono oggi a Mosca con il tempo di 3'36"28. Il neocampione del mondo ha preceduto lo statunitense Matthew Centrowitz (3'36"78), secondo e medaglia d'argento, oltre al sudafricano Johan Cronje (3'36"83), terzo e bronzo. Kiprop è stato anche olimpionico nel 2008 a Pechino sulla stessa distanza.

Salto triplo, Schembri ottavo - Nel salto triplo, oro a Teddy Tamgho: il francese si è aggiudicato il titolo mondiale con la misura di 18,04 metri (nuovo record di Francia), davanti al cubano Pedro Pablo Pichardo (17,68 metri) e allo statunitense Will Claye, 17,52. Solo ottavo l'azzurro Fabrizio Schembri, con la misura di 16,74 metri.

Lancio del giavellotto - Christina Obergfoell, 31 anni, ha vinto la medaglia d'oro nel lancio del giavellotto. La tedesca si è imposta con la misura di 69,05 metri, davanti all'australiana Mickle Kimberley (66,60) e alla russa Maria Abamukova (65,09). Anche la Obergfoell aveva già vinto due medaglie olimpiche: l'oro a Londra, l'anno scorso, e il bronzo a Pechino nel 2008. Ai Mondiali nel 2005 e del 2007 era salita invece sul secondo gradino del podio.

800m, oro Sum - La keniana Eunice Sum ha vinto la medaglia d'oro negli 800 metri. L'atleta africana, con il tempo di 1'57"38, ha preceduto la favorita Mariya Savinova (1'57"80), che era la campionessa iridata in carica, e la statunitense Brenda Martinez (1'57"91).

Tutti i siti Sky