23 settembre 2013

Open, l'occasione persa da Chicco: è mancato l'acuto finale

print-icon
chi

Il giallo di Torino non ha portato fortuna a Chicco Molinari (Getty Images)

L'ANALISI DI SILVIO GRAPPASONNI . Quattro giorni davvero spettacolari al Circolo Golf Torino: record di pubblico e la grande sorpresa di Paratore. Manassero in ripresa, Molinari stanco e svuotato prima dell'ultimo giro

di Silvio Grappasonni

Abbiamo perso una grandissima occasione. E ho usato volutamente la prima persona plurale. Di solito Chicco un giro lo termina a 70 quasi a occhi chiusi. Ma il golf è così: ti gioca brutti scherzi. Lui mi aveva detto che prima ancora di andare in campo si sentiva svuotato, stanco, e si è visto che non ha giocato come poteva.

Speriamo si riprenda in fretta, intanto dobbiamo ringraziarlo: ci ha fatto sognare per tre giorni. E il sogno è stato anche quello di vedere Paratore e Lipparelli, vedere che dietro ai big ci sono dei ragazzi interessanti. Di Matteo Manassero parlo poco, ma solo perché non sono passate tante immagini sue. Nelle interviste in compenso l'ho sempre sentito molto sereno.
Non posso non chiudere, prima di distribuire un maxi pagellone, parlando di quella festa che è stato l'evento. Sembrava di essere a un Open in Inghilterra: è stata una gran settimana. Peccato solo che sia mancato l'acuto.