23 settembre 2013

Open, record di pubblico e l'attesa per la prossima edizione

print-icon
ope

Uno dei momenti della quattro giorni al Circolo Golf Torino: tantissimo pubblico sul green (Foto Ansa)

GOLF, I NUMERI . L'ingresso gratuito ha spinto 30mila persone al Circolo Golf Torino nei quattro giorni di gare. Cifre da record per le ore di diretta tv. Nel 2014 si giocherà dal 28 al 31 agosto: sarà il torneo decisivo per le convocazioni in Ryder Cup

di Luca Corsolini

In uno sport in cui i numeri sono tanto, il giorno dopo la fine di un Open è un momento in cui i numeri servono a fotografare la riuscita di un evento, come nel caso di Torino, e pure a indicare alcuni possibili sviluppi.

30 mila ad esempio sono gli spettatori che la Federazione ritiene abbiano seguito la quattro giorni di gara, ma il fatto che l’ingresso fosse libero ha reso impossibile ogni forma di controllo, e allora vale anche l'impressione di chi, praticamente tutti, ha detto che non si era mai vista così tanta gente per un Open in Italia. Insomma si può parlare di un abbondante +20% rispetto ai 23 mila spettatori dell’anno passato.

45 le ore di diretta tv in tutto il mondo, e 40 quelle di trasmissioni totali curate da Sky Sport. Il nostro speciale dedicato al 70° Open d’Italia Lindt ha fatto decollare i numeri social dell'evento: 8900 i fans del profilo Facebook del torneo e 3600 i follower dell'account di Twitter.

1600 gli addetti che hanno lavorato, a vario titolo, alla manifestazione, e che possono ben dire di essere di essere stati ed essere invidiati dai 100 mila tesserati alla Federgolf, uomini in gran parte (59646), con una crescente quota di junior (sono quasi 9 mila).

276 i colpi con cui Julien Quesne si è aggiudicato la settantesima edizione dell’Open, 12 sotto il par.

Chi dopo di lui? Intanto è possibile segnare sull'agenda le nuove date: nel 2014 l'Open d’Italia sarà in programma dal 28 al 31 agosto e sarà l’ultima prova che assegnerà punti per la speciale classifica che determinerà le convocazioni per la Ryder Cup. "La decisione dell'European Tour – ha detto il presidente Chimenti – offre un grande sostegno al nostro Open. Sarà una settimana molto eccitante sia per il golf italiano sia per i giocatori che ambiscono a disputare la Ryder Cup. Chiaramente sarebbe un momento ancor più speciale se alcuni dei nostri atleti riuscissero ad entrare nella squadra di Ryder, seguendo le orme di Costantino Rocca e di Francesco ed Edoardo Molinari".