25 settembre 2013

Clamoroso a San Francisco, Oracle completa la rimonta: è 8-8

print-icon

AMERICA'S CUP. Il defender americano, grazie al doppio successo nella 17esima e 18esima regata, riesce ad annullare anche gli ultimi due match-point a disposizione di New Zealand, che era avanti 8-1 nella serie : si deciderà tutto nell'ultimo match-race

Sesta e settima vittoria consecutiva per Oracle nella 17esima e nella 18esima regata della Coppa America. Un doppio successo che ha di fatto consentito di completare la rimonta su New Zealand: il team neozelandese che conduceva 8-1 ed era a un passo dalla vittoria del prestigioso trofeo si è visto vittima di una clamorosa rimonta.

Il computo attuale infatti vede ora Oracle e Fly Emirates sull’8-8. A questo punto per l'assegnazione della 34/a edizione della Coppa America sarà decisiva l'ultima regata: quella in programma stasera nelle acque della Baia di San Francisco.

Sull'8-8, tutto può accadere. I kiwi, in cerca del match point sin dal 18 settembre, hanno avuto una grande occasione nel corso della regata 18, quando Barker ha fatto un ottimo pre-partenza e ha raggiunto la prima boa in vantaggio di 5". Emirates Team New Zealand ha allungato, doppiando il gate con 7" di margine, poi, durante la bolina, ha lasciato la sinistra del campo a Oracle. Velocissimi di bolina, gli statunitensi hanno resistito a una leebow e volando sui foil hanno costretto i kiwi contro i limiti del campo, prendendo il comando della regata in via definitiva.

Spithill è stato il più giovane skipper a vincere l'America's Cup, ma ora sarà chiamato a una sfida ancor più grande. "Sarà il più grande giorno della nostra vita - ha dichiarato il trentacinquenne Spithill -. Non vorremmo essere dall'altra parte... Non vediamo l'ora di scendere tra le boe e scatenare l'inferno".

Prima della regata del pareggio, Oracle si era portato sull'8-7 annichilendo i kiwi in partenza. Attaccato da sottovento proprio sulla linea di partenza, Dean Barker aveva rimediato due penalità da un aggressivo James Spithill. "In partenza abbiamo visto un'opportunità ed è stato fantastico riuscire a sfruttarla - ha spiegato Spithill - E' stata una regata molto fisica e i ragazzi sono stati meravigliosi",

La regata 19, decisiva per l'assegnazione del trofeo più antico nella storia dello sport, si disputerà oggi a partire dalle 22.15 italiane.

34th America’s Cup (vince il primo a nove punti)
•    Emirates Team New Zealand – 8
•    ORACLE TEAM USA – 8

Regata 17 - I numeri
•    Percorso: 5 Lati/10.11mn
•    Tempo totale: OTUSA – 24:04, ETNZ – 24:31
•    Delta: OTUSA +:27
•    Totale distanza percorsa: OTUSA – 11.8 mn, ETNZ – 11.6 mn
•    Velocità media: OTUSA – 29.62 nodi, ETNZ – 28.63 nodi
•    Velocità di punta: OTUSA – 44.02nodi, ETNZ – 46.33 nodi
•    Velocità del vento: Media – 16.8 nodi, Massima – 20.0 nodi
•    Numero di virate/strambate: OTUSA – 8/6, ETNZ – 7/5.

Tutti i siti Sky