08 gennaio 2014

Cape2Rio, Soldini sempre davanti. Maserati va verso nord

print-icon
sol

Continua spedita la marcia di Team Maserati

Continua la marcia dell'imbarcazione che comanda la traversata dal Sudafrica al Brasile. Il velista italiano parla delle condizioni a duemila miglia dall'arrivo: "Vento a 18 nodi, proviamo ad andare verso nord per trovare più aria"

Giovanni Soldini e il team Maserati proseguono la cavalcata nel sud Atlantico sempre in testa alla flotta della Cape2Rio Yacht Race. Ancora 2.000 le miglia da percorrere fino all'arrivo a Rio de Janeiro. Aumentati i distacchi dai due avversari: il 53 piedi australiano Scarlet Runner si trova 300 miglia dietro la barca italiana, l'Open 60 sudafricano Explora 600 miglia dietro. "Procediamo a 16 nodi di velocità con 18 nodi di vento - racconta Soldini - Abbiamo strambato verso nord per cercare un po' più d'aria. Quando strambiamo verso sud ci avviciniamo invece di più alla rotta ideale. Il compromesso è sempre tra fare strada utile e avere vento. Da qualche giorno abbiamo un taglio sulla randa, ma lo teniamo d'occhio. Pierre Casiraghi si è rivelato un buon timoniere. A bordo abbiamo preso un buon ritmo, l'equipaggio è molto affiatato e la barca in forma".

La Cape2Rio Yacht Race è la più lunga regata tra due continenti dell'emisfero sud: 3.300 miglia nautiche fra Table Bay, Cape Town (Sudafrica), e Rio de Janeiro (Brasile). Il record della regata, giunta oggi alla 14a edizione, appartiene a Zephyrus IV, un maxi americano di 74 piedi, che nel 2000 compì il percorso in 12 giorni, 16 ore e 49 minuti. A bordo con Soldini, un team internazionale di nove persone: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli e Michele Sighel; il tedesco Boris Herrmann; lo spagnolo Carlos Hernandez; i francesi Jacques Vincent e Gwen Riou; il danese Martin Kirketerp Ibsen; e per la prima volta il monegasco Pierre Casiraghi.

Tutti i siti Sky